IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alassio 2018, Invernizzi si schiera con Melgrati: “Ridare sviluppo e futuro alla nostra città” foto

La scelta di Invernizzi e di Fratelli d'Italia accentua la spaccatura nel centrodestra

Più informazioni su

Alassio. Era nell’aria da tempo ma su Facebook è arrivata l’ufficialità: Rocco Invernizzi e la compagine alassina di Fratelli d’Italia si schierano con Marco Melgrati in vista delle prossime elezioni comunali nella città del Muretto, accentuando la divisione del centrodestra alassino in vista del voto, un altro colpo al sindaco uscente Enzo Canepa in corsa per un secondo mandato.

“Mi candido nella “Lista Civica Melgrati Sindaco di Alassio”, per mettere in gioco l’esperienza e le competenze maturate da amministratore, insieme a tutta l’energia, la passione il dinamismo necessari a ridare una prospettiva alla nostra comunità in questa stagione molto difficile sotto l’aspetto sociale e politico che stiamo vivendo” spiega l’attuale consigliere comunale del gruppo “Agorà”, da tempo in rotta di collisione con il sindaco Canepa per la vicenda della presidenza del Consiglio comunale.

“Nei primi 30 anni della mia vita ho visto Alassio ampliare la propria dotazione di servizi e opportunità, diventare più bella, più colta, più ricca. Gli anni della crisi stanno mettendo in discussione questa nostra capacità di crescere e noi dobbiamo invece ricreare le condizioni per darci futuro e sviluppo”.

E Rocco Invernizzi spiega: “Il sindaco non può limitarsi a essere il capo dell’amministrazione municipale come è stato in questi ultimi 5 anni, ma deve caricarsi questa necessità di cambiamento e trasformazione e diventare il punto di riferimento per tutti gli alassini che vogliono migliorare la propria vita e quella delle altre persone su questo territorio”.

“Occorrono la concretezza e la responsabilità di chi sa cosa significhi governare e amministrare, di chi conosce profondamente il funzionamento di una macchina complessa come quella comunale; ma questo pure indispensabile sapere tecnico non serve a nulla senza lo slancio e il sogno che solo l’appartenenza “sentimentale” a questo paese e al suo destino possono dare”.

“Allora io mi candido per una ragione molto semplice: Alassio è la città dove sono nato e cresciuto, vorrei impegnarmi insieme a tanti per farla somigliare sempre più al luogo ideale dove mi piacerebbe vivere il mio futuro” conclude Invernizzi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.