IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Aggredisce i carabinieri durante il blitz nelle ex colonie di Ceriale: non potrà restare nel savonese

L'uomo questa mattina è stato processato per direttissima in tribunale, a febbraio era già stato condannato per un episodio di spaccio

Ceriale. E’ stato processato per direttissima questa mattina il marocchino, El Mustapha Ankafi, 46 anni, arrestato ieri mattina con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale durante il blitz dei carabinieri all’interno dell’ex colonia Arnaldo di Ceriale.

Secondo l’accusa il nordafricano ha minacciato e si è scagliato contro i militari che lo volevano identificare (una ricostruzione che l’imputato in aula ha contestato cercando di sminuire il suo atteggiamento aggressivo). Il giudice ha poi convalidato il suo arresto e gli ha imposto un divieto di dimora in provincia di Savona visto che lo straniero soltanto nel febbraio scorso era già stato condannato per un episodio di spaccio (leggi qui).

Vista la richiesta di termini a difesa del suo legale, il processo è stato rinviato a venerdì mattina.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.