IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Accorpamenti e tagli, De Vincenzi (Pd): “Santa Corona cannibalizzato, danno per pazienti e servizi”

L'esponente Dem denuncia ancora la difficile situazione del nosocomio pietrese

Pietra Ligure. Nuovo attacco in Consiglio regionale di Luigi De Vincenzi contro il depotenziamento dell’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure. “Prosegue la ‘cannibalizzazione’ del Santa Corona nel silenzio più assordante. A conferma del definitivo depotenziamento dell’urologia è stato spostato da Pietra Ligure a Savona il laser a olmio (strumento indispensabile per importanti procedure urologiche). Insomma la sottrazione continua. È infatti prevista (anzi è uno degli obiettivi di budget dell’Asl2) la centralizzazione di Anatomia patologica con sede unica a Savona, (attualmente è un’unica struttura complessa con due sedi su Pietra e sul capoluogo di provincia), con il necessario ampliamento dei locali savonesi e senza prendere minimamente in considerazione la possibilità di realizzare una sede unica proprio a Pietra Ligure, in spazi già esistenti e adeguati (fuori dalle sedi attuali)” sottolinea l’esponente Dem, vice presidente del Consiglio regionale.

“Questa situazione comporterà parecchi problemi, con il trasferimento di provette e referti da un posto all’altro e priverà l’ospedale Santa Corona di un servizio così importante e determinante per l’attività chirurgica. L’imminente spostamento di anatomia patologica a Savona arriva dopo il trasferimento a Savona della Breast Unit e si aggiunge a tagli e risparmi che l’assessore Viale sta facendo sulla pelle dei malati del ponente ligure e soprattutto del Santa Corona”.

E il consigliere De Vincenzi aggiunge: “Come ho sempre fatto, continuerò a denunciare ciò che sta avvenendo al presidio sanitario di Pietra Ligure: un ospedale nato come un’eccellenza e oggi vittima di decisioni intollerabili, alchimie contabili e risparmi all’osso, con totale noncuranze di un territorio e delle sue comunità”.

“È inaccettabile continuare ad accorpare servizi e spostare apparecchiature con il risultato di obbligare i pazienti a trasferirsi da un ospedale all’altro. Ho perso il conto delle interrogazioni, delle mozioni e delle interpellanze che ho presentato in consiglio regionale in quasi 3 anni, così come sono state tantissime le non riposte o le risposte piccate dell’assessore Viale”.

“La Regione dica chiaramente cosa vuol fare del Santa Corona, invece di sottrarre pezzo per pezzo reparti e macchinari a questo ospedale, nella speranza che nessuno se ne accorga. E anche su questo ho depositato un’interpellanza, in cui chiedo quali siano stati i criteri valutativi che abbiano portato a spostare l’anatomia patologica da Pietra Ligure a Savona” conclude De Vincenzi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.