IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

25 Aprile, cerimonia al cimitero delle Croci Bianche di Altare. Vaccarezza: “Onore a chi è morto per la Patria” foto

Anche il consigliere comunale di Savona Simona Saccone sarà presente alla cerimonia

Altare. Domani, 25 aprile, il presidente della I Commissione-Affari generali, istituzionali e Bilancio Angelo Vaccarezza sarà al Cimitero delle Croci Bianche, ad Altare, per partecipare, in rappresentanza dell’Assemblea legislativa, alle celebrazioni per la Festa della Liberazione.

La cerimonia avrà inizio alle ore 10,30 con l’ingresso delle Associazioni d’Arma e delle autorità civili e militari e proseguirà con la deposizione di una corona in onore a tutti i caduti che riposano nel cimitero. Seguirà la Santa Messa.

“Non manco mai di partecipare a questa cerimonia – spiega Vaccarezza – in un luogo sacro dove ricordare chi per la nostra Patria ha dato la vita”.

Anche il consigliere comunale di Savona, Simona Saccone (Fratelli d’Italia), sarà alla cerimonia di Altare: “In questo cimitero ci sono i resti dei caduti  della Repubblica Sociale e dei partigiani, di tutti coloro vinti o vincitori che hanno combattuto per un ideale e per quello sono morti. Ecco io sarò lì alla cerimonia dei San Marco, io sarò lì a pregare per tutti, come sempre, perché per morire per quello in cui si crede ci vuole coraggio e se guardo i giorni nostri di coraggio non c’e n’è”.

“La politica dei giorni nostri in fondo poi cosa e’ se non il nulla, il voto non vale nulla e i bisogni della gente ancora meno. In un sistema partitico che tutto ingloba di ideali non ne abbiamo più e allora guardo i pochi reduci di un tempo che fu tenere in mano una bandiera con orgoglio e forza e lacrime e penso a quanto amore c’e’ verso quella bandiera…”.

“Il rispetto, il valore e l’onore dove sono finiti? Io non li ho mai più trovati e non li trovo in questo mondo che sembra governato dell’assurdo. Il mio invito è per venire a pregare e a capire cosa abbiamo perso tutti noi e cosa siamo diventati, perché in un mondo di faccendieri, giocolieri e saltimbanchi c’e’ancora chi crede nella legalità, nell’ordine e nei valori” conclude il consigliere Saccone.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.