IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Loano, nella “pagoda” di via Ortigara la mafia spiegata ai bambini

L'iniziativa si terrà mercoledì 21 marzo a partire dalle 16.30

Loano. In occasione della 23^ edizione della “Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie”, l’associazione di promozione sociale “Non Parto di Testa” di Loano ha organizzato un laboratorio di lettura ed un laboratorio manuale a tema. L’iniziativa si terrà mercoledì 21 marzo a partire dalle 16.30 presso la “pagoda” di via Ortigara.

Dopo la lettura ad alta voce del libro “L’invasione degli scarafaggi. La mafia spiegata ai bambini” di Marco Rizzo e Lelio Bonaccorso, i bambini si cimenteranno nella costruzione di scarafaggi ed antenne con materiali di recupero.

“L’educazione alla legalità e l’importanza della lotta alla mafia ed alla criminalità organizzata – spiega il sindaco di Loano Luigi Pignocca – sono temi fondamentali, verso i quali i bambini devono essere sensibilizzati fin dai primi anni. L’iniziativa di ‘Non Parto di Testa’ si pone l’obiettivo di iniziare ad avvicinare i più piccoli a questi importanti impegni civili in maniera leggera e giocosa. Sarà poi compito delle istituzioni proseguire lungo questa strada e continuare a formare i buoni cittadini di domani”.

“La ‘pagoda’ di via Ortigara – aggiunge il vice sindaco con delega ai servizi sociali Luca Lettieri – vuole essere un punto di incontro e un luogo di aggregazione in cui far confluire non soltanto iniziative ludiche e ricreative, ma anche importanti progetti educativi come quello che si terrà proprio il 21 marzo, la giornata simbolo della lotta antimafia di cui tutti i cittadini sono chiamati a farsi carico”.

L’incontro è gratuito ed aperto a tutta la cittadinanza, ma è necessario prenotare tramite la pagina Facebook di “Non Parto di Testa”.

L’associazione di promozione sociale “Non Parto di Testa” ha vinto il bando, indetto dal Comune di Loano, per la gestione della “pagoda” di via Ortigara rendendosi disponibile ad organizzare progetti ricreativi a favore dell’infanzia e dell’adolescenza. In particolare, l’associazione “Non parto di Testa” ha proposto un progetto ludico-ricreativo denominato “Vivere il territorio” che si inserisce perfettamente nelle altre iniziative dell’amministrazione comunale rivolte alla promozione del mondo dell’outdoor e della conoscenza dell’ambiente.

La “pagoda” è un luogo di aggregazione per le famiglie e in essa sono disponibili spazi dedicati alle diverse fasce di età (da 0 a 6 anni) e anche alle future mamme in stato di gravidanza. Inoltre, presso la struttura si tengono incontri, iniziative ludico-ricreative e momenti di confronto con psicologi e altre mamme. Per aderire alle iniziative di “Vivere il territorio” occorre essere soci di “Non Parto di Testa”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.