IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Codacons, tornano a salire le tariffe Rc Auto: nel savonese spesa media di 379,9 euro

Assicurare un’auto in Liguria costa oggi mediamente 436,1 euro all'anno, contro una media nazionale di 420 euro)

Più informazioni su

Liguria. Brutte notizie per gli automobilisti della Liguria. Dopo anni di flessione tornano infatti a crescere le tariffe rc auto praticate in regione, nonostante la minore incidentalità registrata sulle strade e quindi i minori costi a carico delle compagnie di assicurazioni. Lo denuncia il Codacons, che diffonde oggi un rapporto elaborato dall’associazione sulla base dei dati Ivass e Istat.

Assicurare un’auto in Liguria costa oggi mediamente 436,1 euro all’anno (contro una media nazionale di 420 euro) con una crescita delle tariffe del +3% rispetto al trimestre precedente – spiega l’associazione – Un rincaro che non appare giustificato, considerato che nella regione si è registrata una forte flessione dell’incidentalità sulle strade, con i sinistri diminuiti su base annua del -1,6%, i feriti del -2,4% e i morti addirittura del -34,8%, in base agli ultimi dati Istat disponibili e riferiti al 2016.

A livello provinciale Genova è la città dove l’Rc auto costa di più (472,7 euro), seguita da La Spezia (459,5 euro), Savona (379,9 euro), Imperia (372,7 euro), a dimostrazione delle forti differenze che si registrano all’interno della stessa regione.

Il comparto assicurativo rimane uno dei settori più delicati per i consumatori, sia perché incide in modo evidente sui bilanci delle famiglie, sia perché è assai difficile districarsi nel caos di tariffe, offerte, condizioni, contratti e clausole e far valere le proprie ragioni di fronte ai colossi assicurativi. In soccorso degli utenti il Codacons ricorda che è ancora possibile usufruire dello “scudo legale” messo a disposizione dall’associazione: una copertura assicurativa che difende anche dalle stesse compagnie di assicurazioni, perché copre le spese per l’assistenza giudiziale e stragiudiziale, senza alcuna franchigia né numero massimo di sinistri, per controversie che includono una moltitudine di settori, tra cui telefonia, banche, energia e le stesse assicurazioni (info e dettagli sul sito www.codacons.it).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.