IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Arrestato ad Andora perché non doveva trovarsi in Italia: patteggia

A giudizio c'era un 24enne albanese che era stato sorpreso dai carabinieri mentre si aggirava in maniera sospetta intorno ad una casa

Più informazioni su

Andora. Ha patteggiato un anno di reclusione (pena sospesa) Anderson Hidri, il cittadino albanese di 24 anni arrestato la scorsa settimana ad Andora con l’accusa di aver violato un provvedimento di espulsione (non doveva tornare in Italia per cinque anni). Lo straniero era stato accusato anche di possesso di documenti falsi, ma da questo reato è stato assolto perché il fatto non sussiste.

Durante l’udienza di convalida il giudice aveva dato il nulla osta alla sua espulsione. Vista la richiesta di termini a difesa avanzata dal suo legale, l’avvocato Giuseppe Furfaro, il processo era stato rinviato a questa mattina quando è stato appunto definito il patteggiamento.

L’arresto di Hidri aveva preso le mosse da un controllo dei carabinieri mirato a contrastare i furti in abitazione. I militari erano stati allertati dal proprietario di una casa della presenza di una persona che si aggirava con fare sospetto intorno all’abitazione. L’intervento della pattuglia era stato immediato e gli uomini dell’Arma avevano subito fermato l’albanese.

Dai successivi controlli era appunto emerso che il ventiquattrenne fosse stato rimpatriato nell’aprile 2017. Inoltre il giovane aveva mostrato ai carabinieri un documento di identità albanese la cui autenticità era stata messa in dubbio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.