IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, una folla commossa rende omaggio a Rosy Guarnieri fotogallery

Cangiano: "Saranno celebrati funerali istituzionali e ho personalmente chiesto ai sindaci del comprensorio di venire con la fascia tricolore"

Albenga. Una “fila interminabile” composta da decine, centinaia di persone commosse ed emozionate si è formata, in questi minuti, fuori dall’oratorio di Santa Croce a Bastia d’Albenga, dove questa sera verrà recitato il rosario per Rosy Guarnieri, ex sindaco di Albenga scomparso la notte scorsa al termine di una lunga malattia.

L’ex primo cittadino (che non più tardi di una settimana fa era stato eletto in parlamento tra le fila della Lega) ha ricevuto il primo abbraccio da parte dei suoi concittadini e tanti tanti rappresentanti politici che già questa sera si sono voluti recare nell’albenganese per tributarle un doveroso omaggio. Domani alle 10.30 nella chiesa della Santissima Annunziata a Bastia si terrà invece il funerale, al quale sono attese migliaia di persone tra parenti, amici e conoscenti desiderosi di tributarle un ultimo saluto. Tra questi anche il sindaco di Villalba, città natale di Rosy Guarnieri.

A salutare Rosy Guanieri c’era ovviamente anche l’attuale sindaco di Albenga Giorgio Cangiano, che non ha nascosto il proprio dolore per la scomparsa del suo predecessore e collega amministratore: “Sono davvero addolorato per l’accaduto e non parlo sono in veste di sindaco, ma di persona che ha conosciuto e stimato Rosalia Guarnieri – ha dichiarato Cangiano – Per questo, in onore di Rosy, saranno celebrati funerali istituzionali e ho personalmente chiesto ai sindaci del comprensorio che mi hanno chiamato di venire numerosi domani e con la fascia tricolore. Ci sarà il gonfalone del Comune di Albenga e un picchetto d’onore. Inoltre, poche ore fa, anche il sindaco di Villalba mi ha comunicato che sarà presente a Bastia”.

Circa la richiesta di proclamare il lutto cittadino, Cangiano aggiunge: “Non sarà proclamato il lutto cittadino perché nella nostra città non è mai stato fatto, nemmeno per altri sindaci, come ad esempio Isoleri o Viveri, e comporterebbe la chiusura di uffici, scuole e attività commerciali. Inoltre, si tratta di una forma di rispetto nei confronti della famiglia, a cui va tutta la nostra vicinanza, e che ha chiesto, sin da subito, la massima discrezione possibile”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.