IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Alassio X Noi” tuona: “L’impianto idrico alassino non è destinato a durare per sempre”

“Riteniamo primario come impegno da prendere nei confronti della Città la messa in sicurezza della rete idrica”

Alassio. “Il ferragosto 2017 ha mostrato alla cittadinanza intera che l’impianto idrico alassino non è destinato a durare per sempre e che il suo malfunzionamento nei periodi di alta stagione reca di fatto danni gravissimi a tutti: dagli albergatori ai ristoratori, dagli alassini ai turisti e non solo”.

Parola del movimento civico “Alassio X Noi” guidato da Aldo De Michelis, che in questi giorni prosegue gli incontri e i confronti con la cittadinanza alassina.

“Consapevoli della mancanza di una mappatura aggiornata di tale rete e del suo stato di usura, figlio sia del tempo sia della trascuratezza, riteniamo primario come impegno da prendere nei confronti della Città la messa in sicurezza della rete idrica.
Come si mette in sicurezza? Investendo le risorse pubbliche in tale direzione, rimappando l’intero territorio comunale e iniziando la sostituzione delle vecchie tubature con tubature non solo nuove, ma anche di maggiore portata, in grado di sostenere i flussi idrici relativi ai periodi di maggiore intensità demografica”.

“L’obiettivo è prevenire futuri disagi perché questi non solo hanno il potere di rovinare l’immagine turistica della Città, ma sono soprattutto fonte di preoccupazione per tutti coloro che temono possa riaccadere, – ha spiegato il candidato sindaco De Michelis. – Un importante ente pubblico di ricerca italiano quale l’Ispra (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale)  afferma che l’inefficienza delle reti idriche causa ingenti perdite dell’acqua stessa lungo il percorso. Mediamente il 33.4% dell’acqua potabile è sprecata perché non raggiunge destinazione. Se Macerata si rivela l’esempio positivo più virtuoso, con uno spreco contenuto al 6.6%, allora anche noi abbiamo il dovere e la responsabilità di far meglio rispetto a come abbiamo fatto sinora”.

Inoltre, il gruppo ha comunicato con soddisfazione la nomina, tramite voto dell’assemblea, di due nuovi Garanti, Maria Cristina Boeri e Tamara Grossi, in sostituzione di Domingo Paola e Simona Casagrande.

Domenica 18 marzo, poi, alle 14,50, in piazza Partigiani, è prevista la sesta  assemblea pubblica dedicata alla passeggiata con i cani.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.