IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il 57° Torneo delle Regioni al via in Abruzzo foto

Lo speciale Settore Giovanile del ct Vaniglia

Si svolgerà in Abruzzo dal 24 al 31 marzo prossimi la 57esima edizione del Torneo delle Regioni di calcio a 11. La manifestazione è riservata ai giovani dilettanti e vedrà la partecipazione di 1500 calciatori, tra i 14 e i 22 anni, in rappresentanza di 75 squadre (categorie juniores, allievi giovanissimi e femminili) che difenderanno i colori di 22 squadre regionali e dei comitati autonomi di Bolzano e Trento).

Le 139 partite si giocheranno su 36 campi abruzzesi. L’evento è organizzato dal Comitato regionale della LND .Mercoledì 7 marzo alle 11.30, presso la sala “Tosti” dell’Auditorium dell’Aurum di Pescara (Largo Gardone Riviera), si è svolta la Conferenza stampa di presentazione ufficiale. Erano presenti il Presidente della LND Cosimo Sibilia, il Presidente del Comitato Regionale Abruzzo LND Daniele Ortolano e alte personalità del mondo sportivo e istituzionale. Si appresta al via pertanto la più longeva ed imponente manifestazione di calcio giovanile della LND.

Si tratterà di un gradito ritorno dopo l’edizione del 2009, quella segnata dal terremoto dell’Aquila – ha esordito l’assessore allo sport della Regione Abruzzo, Silvio Paolucci -. E’ una manifestazione importante non solo per l’alto numero di partecipanti tra atleti e collaboratori che sarà in Abruzzo, ma soprattutto per le ricadute promozionali. La Regione – ha ricordato – ha investito molto nello sport: abbiamo sostenuto in questi tre anni e mezzo diversi eventi nazionali e internazionali che hanno avuto l’obiettivo di valorizzare il territorio e sostenere la diffusione della pratica sportiva. Abbiamo finanziato la legge regionale 20 (contributi per eventi sportivi e impiantistica) e contribuito a rinforzare l’attività motoria nelle scuole”.

L’assessore Silvio Paolucci poi ha annunciato che “saranno investiti fondi per ampliare la medicina dello sport e favorire la prevenzione tra gli atleti”. Come consuetudine, la kermesse sportiva farà da vettore di tutta una serie di interazioni con in territorio, che coinvolgeranno le realtà economiche, turistiche, culturali e gastronomiche della regione. Proprio per questo il comitato organizzatore ha stretto rapporti con le istituzioni regionali e con i Comuni coinvolti nella manifestazione, al fine di costruire attorno all’evento un percorso di visite, attività guidate ed iniziative dedicate direttamente ai partecipanti al Torneo, alle famiglie e ai tanti appassionati e addetti ai lavori (enogastronomia, sapori del territorio, arte e tradizioni religiose, bellezze naturali e tanto altro nel ricco programma in fase di allestimento). Le eccellenze economiche locali non hanno fatto mancare il loro apporto, e saranno presenti – accanto ai consueti partner della LND – con i loro marchi e le loro iniziative, all’interno del programma ufficiale del TDR.

Per quanto riguarda i momenti di “socializzazione” e condivisione da parte dei quasi 2000 giovani partecipanti, sarà organizzata una grande serata “disco” (tra la prima e la seconda fase della competizione) che possa coinvolgerli tutti, una serata che sarà accompagnata da sorprese, ospiti, momenti di crescita e tanta musica e voglia di divertirsi, sempre nel rispetto dei principi e dello stile della LND. La Liguria è stata sorteggiata nel Girone A insieme a Lazio, Basilicata e Lombardia. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.