IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tragedia ad Albenga: anziana trovata morta in casa, grave la figlia fotogallery

Sul posto sono intervenuti i militi della croce bianca di Albenga e l'automedica del 118 insieme ai carabinieri

Agg. ore 20.50: Comincia a delinearsi con maggiore precisione la dinamica di quanto accaduto in via Nino Bixio ad Albenga.

Albenga: anziana trovata morta in casa, grave la figlia

Secondo quanto accertato dai carabinieri, al momento della tragedia in casa c’erano solo L.C., di 89 anni, e la figlia P.B.. Nel tardo pomeriggio di oggi il compagno di quest’ultima (e non la figlia come ipotizzato in un primo momento) si è presentato nell’appartamento al terzo piano del condominio “Le Morelle”. Nel corso della giornata l’uomo aveva tentato ripetutamente di contattare le due donne telefonicamente e non avendo avuto risposta si è recato di persona all’appartamento.

Ad aprire la porta dell’alloggio è stata la stessa P.B., che presentava una profonda ferita alla testa e in stato alterato a causa dell’assunzione di alcuni farmaci. All’interno dell’appartamento, riverso sul pavimento, c’era il corpo senza vita di L.C. Non appena si è reso conto delle gravi condizioni delle due donne, l’uomo ha subito dato l’allarme allertando i soccorsi.

Due le ipotesi al vaglio dei carabinieri. Nella prima, L.C. sarebbe deceduta per cause naturali; non appena P.B. si sarebbe resa conto della morte della mamma, avrebbe assunto i farmaci per cercare di ridurre il proprio stato di shock. Gli stessi medicinali, però, le avrebbero fatto perdere temporaneamente conoscenza facendole cadere a terra: ciò spiegherebbe la ferita alla testa. Nella seconda ipotesi, invece, P.B. avrebbe assunto i farmaci e sarebbe caduta ferendosi alla testa. Andata in suo aiuto, vedendo la grave ferita alla testa della figlia l’anziana L.C. sarebbe stata colta da un malore rivelatosi poi fatale. Sul corpo dell’anziana non erano presenti segni di violenza.

Il corpo dell’anziana è stato trasferito al cimitero di Zinola a Savona e domani dovrebbe essere sottoposto ad esame autoptico. Sul cadavere non erano presenti segni di violenza. La causa naturale resta la più probabile, ma gli inquirenti non escludono il fatto che la 90enne possa essere stata “imbottita” di farmaci. P.B. invece è ricoverata al Santa Corona di Pietra Ligure.

Albenga. Tragedia in un appartamento del condominio “Le Morelle” di via Nino Bixio ad Albenga. Nella tarda serata di oggi una giovane donna è rincasata ed ha rinvenuto la nonna e la madre in gravissime condizioni.

Secondo le primissime informazioni, pare che la madre avrebbe tentato di uccidersi tagliandosi le vene.

Sul posto sono intervenuti i militi della croce bianca di Albenga e l’automedica del 118, che hanno subito avviato le procedure di rianimazione delle due donne. Per l’anziana, L.C. di 89 anni, non ci sarebbe stato nulla da fare; la madre, invece, è stata medicata sul posto e poi trasferita d’urgenza all’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure.

Sul luogo della tragedia anche i militari della compagnia dei carabinieri di Albenga, che hanno subito avviato le indagini per ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.