IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pulizia delle spiagge a Loano, minoranza: “Il sindaco ha snobbato le nostre segnalazioni”

Il gruppo LoaNoi: "Se il sindaco ci avesse ascoltato a suo tempo la situazione si sarebbe risolta prima"

Più informazioni su

Loano. La pulizia degli arenili e delle spiagge dopo l’ondata di maltempo dell’11 e 12 dicembre scorso finisce nel mirino dell’opposizione di Loano. A seguito della violenta mareggiata che aveva colpito la si erano spiaggiate su tutti gli arenili loanesi ingenti quantità di alghe di posidonia, concentratesi, in particolare, nel tratto compreso tra il molo Kursaal e il molo di ponente del porto. Il gruppo LoaNoi aveva chiesto al sindaco quali interventi l’amministrazione intendesse fare per lo spiaggiamento del materiale arenato.

“Solo in data 30 gennaio, in risposta alla nostra interrogazione, il Sindaco Pignocca, ci comunicava che ‘la pulizia degli arenili post mareggiata del 11-12 dicembre 2017 è avvenuta nell’arco di pochi giorni a cura dei concessionari interessati dall’evento’. Poichè quanto affermato dal Sindaco era totalmente inesatto e infondato, abbiamo immediatamente trasmesso una serie di fotografie dello stato degli arenili, dal quale si evinceva, nel caso il Sindaco non fosse mai passato di persona a vedere, che il materiale spiaggiato fosse ancora presente in quantità enormi, e che nessuna pulizia, a distanza di oltre 2 mesi fosse stata eseguita. A seguito di tale risposta, che metteva a nudo la superficialità e l’inadeguatezza con la quale l’amministrazione aveva affrontato il delicato argomento, abbiamo richiesto al Sindaco: ‘nelle prossime occasioni di nostre interpellanze di informarsi almeno sullo stato degli eventi oggetto di segnalazione, rispondendo in maniera informata ed adeguata’, ‘sempre più convinti che avesse perso (ammesso che lo abbia mai avuto) il contatto con la realtà e i conseguenti problemi che la città affronta e subisce'” spiegano dalla minoranza loanese.

“Il giorno successivo, il 31 gennaio, la Giunta Comunale, dando atto del ‘riconoscimento della natura dell’eccezionalità degli eventi meteomarini che hanno portato al deposito dei rifiuti sul litorale’ deliberava ‘di collocare dei cassoni scarrabili per la raccolta dei rifiuti spiaggiati, dando mandato al Dirigente affinchè proceda con gli atti necessari per la pulizia dell’arenile'” proseguono da LoaNoi.

“La situazione creatasi – che auspichiamo in via di risoluzione – così come moltissime altre già segnalate nel corso del nostro mandato, evidenzia la totale indisponibilità da parte del Sindaco e dell’amministrazione ad accettare qualsivoglia suggerimento e parere finalizzato al miglioramento della nostra città, e ad adottare i provvedimenti suggeriti solo dopo che ci si rende conto che non se ne può fare a meno; nonostante questo continuo atteggiamento di parziale ‘chiusura’ non ci rassegniamo (anche per rispetto nei confronti non solo di coloro che ci hanno votato ma di tutti i cittadini loanesi) e continueremo nella nostra attività di controllo e di ‘stimolo’ fiduciosi e convinti che l’amministrazione (tra un ‘selfie’ propagandistico e l’altro) prima o poi ponga in essere le azioni suggerite principalmente nell’interesse dei cittadini (anziché come gentile concessione ai ‘sudditi’ imploranti)” concludono dalla minoranza loanese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.