IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Assistenza scolastica, la Provincia garantisce gli educatori di sostegno fino a fine anno scolastico

Incontro tra i vertici dell’ente provinciale e i dirigenti scolastici, i fondi verranno erogati in tre tranches

Savona. Sembra aver sortito gli effetti sperati l’incontro andato in scena una manciata di ore fa in Provincia, a Savona, dove l’ente provinciale, nella persona del consigliere provinciale Eraldo Ciangherotti, ha incontrato i dirigenti scolastici della Provincia per porre rimedio alla spinosa questione riguardante l’assistenza scolastica tramite educatori di sostegno per i ragazzi con disabilità degli istituti superiori provinciali.

A causa della scarsità di fondi, infatti, gli istituti superiori si sono trovati, quasi all’improvviso e nel bel mezzo dell’anno scolastico, totalmente provati della presenza degli educatori (all’istituto Alberghiero di Alassio, ad esempio, le ore di sostegno sono passate da 130 a 0). Una situazione insostenibile, che aveva portato ad un rimpallo di responsabilità tra Provincia, Regione e Governo centrale, con un prezzo salatissimo per tutte le scuole e, soprattutto, per i ragazzi affetti da disabilità.

Dopo un primo incontro, avvenuto la scorsa settimana, con i sindacati, quest’oggi la Provincia ha incontrato i dirigenti scolastici, ognuno dei quali ha presentato, con dovizia di particolari, le proprie istanze sulle ore effettive necessarie per garantire l’assistenza ai propri studenti.

In un primo momento, l’ente provinciale aveva ipotizzato l’entrata in scena dei comuni, che avrebbero potuto partecipare alle spese, salvo poi cambiare idea e decidere di risolvere in proprio la questione, finanziando il servizio attraverso altri capitoli di spesa. La cifra complessiva necessaria fino alla fine dell’anno scolastico era stata stimata dalla Provincia in circa 190mila e pare che, dopo l’incontro, la cifra sia stata confermata anche dai dirigenti scolastici (i dati saranno resi pubblici dalla stessa Provincia nei prossimi giorni). L’intenzione dell’ente provinciale sembra quella di ottemperare all’erogazione dei fondi in tre tranches: una pagata subito, una ad aprile ed una a giungo.

Il tavolo si è sciolto pochi minuti dopo mezzogiorno, con la promessa di ritrovarsi nuovamente a giugno, per fare il punto sul prossimo anno scolastico 2018-2019 e per avviare le trattative tra l’ente provinciale e la Regione Liguria al fine di ottenere maggiori fondi dal Governo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.