IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Vado manda al tappeto il Pietra e resta attaccato al vertice risultati

Rossoblù che vincono in rimonta e restano a -1 dalla Fezzanese capolista. Perde l'Albenga: contro la Rivarolese, non c'è storia

Torna in campo l’Eccellenza ligure e arrivano subito tante emozioni e tanti gol a partire da uno dei match clou di giornata, la 16^ che vedeva in campo Pietra Ligure contro Vado. Biancoazzurri che cercano il rilancio, vadesi che al contrario puntano a tenere il passo della Fezzanese capolista per cercare di raggiungere il primato.

Il Vado approccia meglio la gara ed al 4° si conquista un calcio di rigore che Di Pietro trasforma con freddezza. L’attaccante rossoblù inizia bene una giornata che sarà indimenticabile per lui. Il Pietra reagisce, ma al 10° Centino ferma Mengali lanciato a rete con un evidente fallo da ultimo uomo. L’arbitro non può far altro che mostrargli il rosso e la gara pare quasi impossibile per i locali. Sulla punizione che segue, brivido per il Pietra che si salva con l’incrocio dei pali.

I padroni di casa, però non demordono ed al quarto d’ora Zunino calcia imparabilmente trovando l’1-1. Sulle ali dell’entusiasmo il Pietra stringe nell’area il Vado ed al 18° passa con Anselmo che incredibilmente ribalta il parziale. I locali sono bravi poi a mantenere il punteggio invariato fino al cambio di campo. Nel secondo tempo il Vado rientra con tanto ardore e organizzazione. Al 50° Di Pietro interviene di testa sul cross di Mengali e riporta in parità il risultato.

Poi arrivano in rapida successione altri due gol che ribaltano ancora la partita. Al 58° Eretta è il più lesto a scaraventare la sfera in porta in mischia e due minuti dopo è ancora Di Pietro che riesce a firmare la tripletta dopo un’azione confusa che lo porta a terra, da dove riesce comunque a spingere in rete la sfera.

Inizia bene l’anno per la Rivarolese che espugna Albenga in una gara che ha poca storia. I genovesi la dominano per oltre un’ora trovando in questo tempo le reti giuste per poter condurre in porto una gara approcciata al meglio. Infatti i giallorossoneri passano in vantaggio dopo soli 5’ grazie a Mura, lanciato in profondità che supera Rossi in uscita.

Al 18° gli ospiti mettono al sicuro il risultato ancora con Mura che colpisce di testa trovando in prima battuta la respinta di Rossi, ma sulla ribattuta è il primo ad avventarsi sulla sfera per lo 0-2. L’Albenga non trova la reazione che possa consentire ai bianconeri di riaprire la gara e allora al 30° Oliviero trova la pennellata su tiro da fermo e infila il gol che sostanzialmente chiude il match. Inutile nel secondo tempo la rete di Gaggero al 60°.

Prosegue il cammino della Fezzanese in testa alla classifica che rifila ben 5 reti al Serra Riccò. Genovesi che resistono ben poco di fronte alla corazzata biancoverde. All’8° Lorenzini sigla lo 0-1 ribadendo in rete una corta respinta della difesa locale. Dieci minuti dopo il numero 11 spezzino si ripete ancora con un gol da condor d’area. Corvi calcia, Baldassarre respinge, ma Lorenzini è lì ed è 0-2.

Il Serra Riccò fatica e più che rientrare in partita, ne esce quasi del tutto. Al 35° Corvi infatti lascia partire un fulmine a ciel sereno sul quale Baldassarre non puà nulla. La rete di Re al 38° sembra un palliativo, invece al rientro in campo Poggioli, riapre la gara con il gol del 2-3 al 54°.

A questo punto il Serra ci crede, attacca, ma la Fezzanese è brava a non perdere il controllo ed al 56° ancora il duo Corvi – Lorenzini è decisivo con il secondo che serve al primo la sfera giusta per il 2-4. Serra Riccò che a questo punto tira i remi in barca, ma deve subire anche il gol del definitivo 2-5 firmato ancora da Lorenzini che conclude la giornata con una spettacolare rovesciata. Nel finale ci prova anche Grasselli, ma il suo tiro è deviato sulla traversa da Baldassarre.

Pioggia di gol anche a Rapallo con i bianconeri che iniziano al meglio il nuovo anno. Contro il Molassana arriva un roboante 5-0 che non ammette repliche e fa ben sperare i tifosi. Grandi protagonisti, Marasco e Rossi con una prestazione di alto livello. La gara si risolve sostanzialmente in 45’ con una bomba di Marasco che al 20° apre le danze. Al 23° Michi interviene su una palla messa al centro da punizione. Evidente lo schema preparato in precedenza dai ruentini che al 35° calano il tris con Rossi ancora di testa in area di rigore.

Rossoazzurri non pervenuti e quasi irriconoscibili nella peggiore partita fin qui disputata. Così al 43° Marasco firma la doppietta con un contropiede preciso e letale. Nel secondo tempo il Molassana cerca almeno di salvare l’onore, ma col passare dei minuti appare chiaro che la giornata sia di quelle nere. Al 69° infatti Giribaldi stende Maffei in area e dal dischetto è lo stesso Maffei che firma il definitivo 5-0.

Colpaccio esterno della Sammargheritese che vince a domicilio contro la Genova Calcio e si avvicina proprio ai biancorossi in classifica, ora distanti solamente un punto. La rete decisiva arriva già al 4° con Cilia che viene lanciato in profondità e supera Dondero in uscita.

I locali cercano di rientrare in gara, ma Raffo è portentoso in più occasioni e chiude la saracinesca. Al 25° l’estremo difensore vola a respingere un tiro di Venturelli sul palo lontano. Sulla ribattuta Ilardo manda incredibilmente fuori. Lo stesso attaccante genovese completa la giornata storta rimediando il secondo giallo al 46° per simulazione. La Sammargheritese conduce in porto una vittoria di misura, ma che regala agli arancioblù tre punti importanti.

Ko esterno per la Sestrese che resiste un tempo con l’Imperia, poi Daddi e Sanci firmano il doppio vantaggio in appena due minuti. Liguori accorcia al 50° per gli ospiti, ma Castagna al 62° ed ancora Daddi al 78°, spengono le speranze sestresi che non riesce a sfruttare la giornata nera del Molassana. Per l’Imperia, tre punti che valgono la 4^ posizione.

Ennesima sconfitta per il Moconesi che cede 0-2 in casa contro il Valdivara. Le reti sono di Alvisi e Ejalonibu ed arrivano entrambe nel primo tempo.

Infine il Busalla perde in casa contro il Ventimiglia per un autogol all’11° di Boccardo. Biancoblù che non riescono più a trovare il gol del pari e restano in zone pericolose di classifica, mentre i ponentini proseguono un momento positivo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.