IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Noli, parte la nuova raccolta differenziata: tre assemblee pubbliche per spiegare cosa cambia

Si comincia stasera presso la ex scuola elementare di Tosse

Più informazioni su

Noli. Con il 2018 cambierà a Noli il sistema di raccolta differenziata dei rifiuti con l’introduzione delle nuove Isole Ecologiche attrezzate composte da contenitori stradali speciali (campane e contenitori similari seminterrati) ad accesso elettronico controllato. Questi contenitori, compresa la campana per la raccolta dell’organico (umido), saranno accessibili unicamente agli utenti muniti di chiave elettronica fornita dal Comune nelle giornate della distribuzione.

Per illustrare il funzionamento del nuovo sistema di raccolta rifiuti, dare le informazioni necessarie ad effettuare correttamente la differenziazione degli stessi, al fine di raggiungere con l’impegno di tutti gli obiettivi di legge per la raccolta differenziata ed il riciclaggio di qualità delle risorse contenute nei rifiuti, il Comune ha organizzato una serie di assemblee pubbliche. Il primo appuntamento è per stasera, 2 gennaio, presso la ex scuola elementare di Tosse, e si prosegue poi il 3 gennaio nell’ex scuola elementare di Voze e il 4 gennaio nella palestra della scuola media di Noli, tutti a partire dalle ore 20.

Successivamente, dall’8 gennaio inizierà la distribuzione del materiale (un kit composto da sottolavello aerato, sacchetti per organico, borse semirigide per la raccolta differenziata, manualetto informativo e altro) per effettuare correttamente la raccolta domestica e il conferimento dei rifiuti nelle nuove Isole Ecologiche con la chiave elettronica personalizzata per l’accesso ai contenitori. L’intestatario della tassa rifiuti, munito di documento d’identità e di copia dell’avviso di pagamento della Tari 2017, dovrà recarsi a ritirare la dotazione prevista presso: la scuola media di piazza Aldo Moro, dal lunedì al sabato dalle 9 alle 12.30 e il martedì anche dalle 14 alle 17.

L’intestatario potrà eventualmente delegare per iscritto persona di sua fiducia al ritiro di quanto previsto. Tale delegato dovrà presentare copia dell’avviso di pagamento della Tari riferita all’immobile per cui ritirerà il KIT, copia del documento d’identità del delegante e copia del proprio documento.

RACCOLTA DIFFERENZIATA. COSA CAMBIA? La rivisitazione e l’adeguamento del sistema di raccolta dei rifiuti erano alla base del programma elettorale dell’amministrazione. Il vecchio sistema delle “griglie”, ricettacolo di impurità e particolarmente degradanti sotto il profilo estetico in un paese annoverato tra I Borghi più Belli d’Italia, è stato ritenuto non idoneo per molteplici ragioni: carenze igienico sanitarie, vincoli di orario e giornate di conferimento.

Inoltre, le nuove disposizioni regionali non prevedono solo il raggiungimento della quantità di raccolta differenziata al 65% ma obbligano a raggiungere l’equivalente percentuale effettivamente riciclata, pena il pagamento di un ecotassa a carico del servizio e quindi di tutti i cittadini. Noli raggiunge questa percentuale da diversi anni, ma la qualità dei rifiuti è risultata scadente e ben lontana dai parametri di legge.

Per conseguire gli obiettivi imposti dalla legge, considerata la particolare morfologia del territorio e del centro storico, l’Amministrazione ha voluto evitare il costoso sistema del “porta a porta” che avrebbe condotto al triste scenario di molte località italiane, con sacchetti in bella vista per tutta la città.

È stato predisposto un progetto di raccolta rifiuti alternativo, fruibile 24 ore su 24, sette giorni su sette, che garantisca un’ottimizzazione dei costi e una riduzione degli scarti , volto a una progressiva introduzione di un sistema tariffario basato sul comportamento del cittadino anziché uno dove il parametro di riferimento è la dimensione dell’immobile.

Perchè CHI PIÙ SEPARA PIÙ RISPARMIA, CHI PIÙ INQUINA PIÙ PAGA.
A regime, ovvero dopo un paio d’anni di servizio, la tariffa puntuale si pagherà sul rifiuto residuo (secco indifferenziato), in base alla quantità conferita, e sul rifiuto organico (umido). Il conferimento di plastica e metalli, vetro e carta sarà invece compreso nel servizio.

Facendo il compostaggio domestico si avrà inizialmente diritto a uno sconto con l’obiettivo finale di esonerare l’utente dal pagamento della quota. I rifiuti verranno conferiti in contenitori multiutenza, apribili con chiave eletronica personalizzata, posizionati in Isole Ecologiche (ISE), con pannelli di conferimento diversi per ogni tipologia di rifiuto: CARTA, VETRO, PLASTICA/METALLI, RIFIUTI RESIDUI, ORGANICO, RIFIUTI COMMERCIALI.

Le attività commerciali disporranno di cassonetti carrellati personali e automezzi che passeranno a caricare ogni volta. Le chiavi saranno distribuite circa tre mesi prima che inizi il progetto. Bisognerà recarsi in un ufficio appositamente individuato in Comune dove ogni singolo utente verrà dotato di chiave elettronica personale.

Potrà essere richiesta la compostiera in comodato gratuito. In tal caso l’utente potrà beneficiare degli sconti/esenzioni previste. Ogni utente sarà identificato con la chiave elettronica in cui saranno registrati i dati relativi al conferimento.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.