IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Loano, gli studenti del Falcone protagonisti del progetto “Allenarsi per il Futuro”

Si tratta di un'iniziativa mirate a orientare i giovani al loro futuro professionale: si confronteranno con la campionessa di ginnastica Daniela Masseroni

Loano. Venerdì 19 gennaio, dalle 10 alle 13.30, circa 200 studenti dell’istituto di istruzione secondaria superiore “Giovanni Falcone” di Loano saranno i protagonisti di un nuovo incontro di “Allenarsi per il Futuro”, il progetto di Bosch e Randstad che propone una serie di iniziative mirate a orientare i giovani al loro futuro professionale. L’evento è stato organizzato con la collaborazione dell’agenzia Eccoci Eventi, partner di Bosch e Randstad, e gode del patrocinio del Comune di Loano.

Durante l’appuntamento gli studenti potranno confrontarsi con i rappresentanti di Bosch e Randstad sul mestiere che intendono fare “da grandi”, ricevendo consigli sulle professioni più promettenti e le migliori strategie per raggiungere gli obiettivi professionali. I ragazzi, oltre ad ascoltare la testimonianza di uomini e donne d’azienda, avranno la possibilità di confrontarsi con una fuoriclasse dello sport: Daniela Masseroni, campionessa di ginnastica. Attraverso la metafora dello sport, infatti, gli incontri trasmettono agli studenti l’importanza di compiere scelte professionali corrispondenti alle proprie attitudini e alle richieste del mercato, “allenando” il proprio talento per raggiungere l’obiettivo professionale.

L’evento nasce sulla base del progetto “Allenarsi per il Futuro” che raccoglie una serie di iniziative per valorizzare gli strumenti di orientamento e crescita professionale, coinvolgendo i ragazzi in un confronto aperto e proponendo a scuole e istituti una formazione pratica, attraverso tirocini o ore di laboratorio in azienda.

“I ragazzi che prenderanno parte a questa iniziativa si trovano in una fase cruciale della loro vita – spiega il vicesindaco ed assessore con delega alla scuola Luca Lettieri – Tra non molto dovranno scegliere se entrare nel mondo del lavoro o continuare gli studi e, nel caso, quale carriera universitaria intraprendere. Si tratta di una decisione fondamentale, che influenzerà il loro futuro e le loro successive scelte professionali. Per questo è importantissimo dare loro tutti gli strumenti necessari a compiere una scelta che sia il più possibile consapevole e che tenga conto delle loro attitudini, delle loro preferenze e di quella che oggi è la richiesta del mercato del lavoro. La scuola non ha soltanto il compito di fornire ai ragazzi le nozioni per affrontare al meglio la vita, ma deve anche aiutarli a capire chi siano e cosa chiedere al loro futuro”.

Daniela Masseroni ha iniziato a fare ginnastica a sei anni. Nel 2001 è entrata nel giro della nazionale azzurra come individualista; nel 2003 entra a far parte della squadra. Insieme alle compagne Elisa Blanchi, Fabrizia D’Ottavio, Marinella Falca, Elisa Santoni è allenata da Emanuela Maccarani. Ha vinto la medaglia d’argento nel concorso a squadre alle Olimpiadi di Atene nel 2004 e la medaglia d’oro a squadre ai campionati mondiali di ginnastica ritmica di Baku(Azerbaigian), nel 2005. Dopo un anno di ritiro dall’attività agonistica, partecipa nel 2007 ai campionati mondiali di Patrasso (Grecia) dove conquista tre medaglie d’argento. Nel 2008, ai campionati europei di Torino, ottiene il titolo di campionessa europea vincendo l’oro nella specialità con le funi conquistando altre due medaglie, d’argento e di bronzo. Fa parte dell’Aeronautica Militare con sede a Vigna di Valle.

Partecipa alle Olimpiadi di Pechino 2008 ottenendo il quarto posto. Nel 2009 ai campionati mondiali di Miè (Giappone) diventa campionessa del mondo, conquistando la medaglia d’oro nel concorso generale, oltre ad un altro oro nella specialità nastri e funi e l’argento nei cinque cerchi. Nel 2010 è vice-campionessa europea ai campionati di Brema dove conquista due medaglie d’argento (concorso generale e 3 nastri/2 funi) e una di bronzo (5 cerchi). Ai campionati mondiali di Mosca 2010 conferma il titolo di campionessa del mondo proprio in casa della favoritissima Russia, vincendo, oltre all’oro nel concorso generale, due argenti nelle finali di specialità (5 cerchi e 3 nastri/2 funi). Nel 2011 annuncia il suo ritiro dall’attività agonistica. Onorificenze: Ufficiale dell’Ordine al merito della Repubblica italiana, Collare d’oro al merito sportivo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.