IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

L’Argentina è ultima ma non si è ancora arresa: il Finale agguanta il pari in inferiorità numerica risultati fotogallery

Sotto di una rete e di un uomo, la formazione allenata da Buttu rimedia con un gol di Genta su assist di Virdis

Finale Ligure. L’Argentina, pur essendo staccata sul fondo della classifica senza aver mai vinto, non è ancora rassegnata ad abbandonare la Serie D. Lo ha dimostrato la società in settimana, con tre nuovi acquisti; lo ha confermato oggi la squadra, cercando con determinazione la vittoria.

Alla luce di come sono andate sul campo, il Finale può essere contento del punto strappato dallo Sclavi. La squadra condotta da Buttu, infatti, sul finire del primo tempo è rimasta in dieci per un’espulsione e ad inizio ripresa ha subito il gol del vantaggio armese. I finalesi non si sono abbattuti e una ventina di minuti dopo hanno ristabilito la parità.

La partita. I padroni di casa, allenati da Marcello Casu, giocano con Mandelli, Perpignano, Cianciaruso, Terzoni, Di Lauro, Fiuzzi, Gaudio, Martelli, Vitiello, Ruggiero, Pierini. Lo schema è il 4-2-3-1.

Pronti a subentrare Trucco, Padovani, Aretuso, Malafronte, Napoli, Berni, Scortichini, Rosato, Galesio.

Il Finale di mister Pietro Buttu si schiera con Gallo, Conti, Ferrara, Scalia, Antonelli, Saba, Capra, Figone, Virdis, Roda, De Martini. Giallorossoblù in campo con il 4-4-2.

In panchina ci sono Porta, Leo, Genta, Scarrone, Buonocore, Sfinjari, Cavallone, Lala, Farinazzo.

Terna tutta genovese: arbitra Senthuran Lingamoorthy, con l’assistenza di Marat Ivanavich Fiore e Daniele Sonetti. Locali in tenuta bianconera; finalesi con la divisa giallorossa.

La partita comincia a buon ritmo. Al 1° Pierini va alla conclusione da fuori, respinta da un difensore; palla a Martelli che spara altissimo. Al 4° Capra serve Roda: tiro, Di Lauro si oppone e respinge. All’11° Vitiello sul fondo mette in mezzo per Pierini, anticipo di testa a centro area ma palla a lato.

Entrambe le squadre provano a rendersi pericolose. Al 15° Vitiello approfitta di uno svarione della difesa ospite e devia di testa verso la porta: traversa. Poco dopo Figone viene ammonito per un intervento su Martelli.

Il Finale non resta a guardare: al 19° cross dalla sinistra e rovesciata di Capra che termina alta di poco; più tardi un tocco morbido di De Martini scavalca il portiere e sfiora l’incrocio dei pali.

Al 34° lancio lungo di Di Lauro, torre di Pierini e tiro di Gaudio che finisce tra le braccia del portiere ospite. Poi De Martini chiama ad una facile parata l’estremo armese. Al 38° serie di calci d’angolo per il Finale battuti direttamente in porta: bravo Mandelli in due occasioni a mettere il pallone in corner.

Al 40° Figone cade in area, Lingamoorthy sostiene che ha simulato e lo ammonisce per la seconda volta: cartellino rosso. Buttu si copre inserendo Scarrone al posto di Roda. La difesa finalese se la cava svantando un pericolo creato da Pierini, poi fermato per fuorigioco. Al 45° punizione dalla sinistra, va alla battuta Martelli, palla in area e Vitiello sfiora solamente il pallone: Gallo respinge come può.

Fiuzzi commette fallo su Virdis: ammonito. La susseguente punizione calciata da Saba termina alta di poco.

Il primo tempo va in archivio a reti inviolate.

Nella ripresa c’è in campo Genta al posto di Scalia. Al 6° i finalesi si fanno infilare in contropiede: lancio di Martelli e Vitiello finalizza in rete con un pallonetto un rapido capovolgimento di fronte.

La riposta ospite è in un tiro di Virdis che termina a lato. Al 12° Conti viene ammonito per un intervento su Martelli; sugli sviluppi della punizione Gallo blocca in presa un cross di Ruggiero. Poco dopo azione fotocopia del gol, questa volta partita dai piedi di Ruggiero: Vitiello sbaglia il controllo e il pallone diventa facile preda per Gallo.

L’arbitro estrae altri cartellini gialli. Tra i locali al 17° entra Galesio per Pierini; nel Finale dentro Buonocore per Conti. Al 19° viene ammonito Perpignano; identica sanzione, al 24°, per Vitiello. Nel mezzo c’è una buona occasione per Galesio, che per un soffio non arriva a deviare in rete un assist di Vitiello.

Ancora una sostituzione per parte al 25°: Scortichini per Terzoni nell’Argentina, Lala per De Martini tra gli ospiti.

Al 27° Virdis serve un ottimo pallone sul secondo palo per Genta, che deve solamente appoggiare in rete. Al 33° Gallo respinge un tiro in area, poi si oppone nuovamente alla ribattuta di Galesio.

Al 41° Scarrone viene ammonito per un fallo su Galesio. Le due formazioni fino al termine cercano di costruire azioni da rete, palesando la voglia di vincere la partita, dimostrandosi mai dome pure nei sei minuti di recupero. Alla fine, però, si devono rassegnare al pareggio. Nel recupero si annotano i cartellini gialli a Ferrara ed Antonelli e due interventi di Gallo: una parata non facile su una botta di Vitiello ed una presa a terra sugli sviluppi del conseguente angolo.

Per il Finale è il settimo segno “X”. In classifica è ancora quartultimo, ma la dodicesima posizione, quella che vale la salvezza diretta, appare sempre alla portata, a sole 3 lunghezze di distanza.

Domenica 28 gennaio al Borel la compagine di mister Buttu se la vedrà con la Massese, sesta in graduatoria.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.