IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Coppa del Mondo: Constance Catarzi ai piedi del podio nella prova di Udine

La savonese, che gareggia per la Francia, si è classificata quinta

Savona. Si è svolta lo scorso fine settimana a Udine la tradizionale tappa italiana del circuito di Coppa del Mondo Under 20 che, nelle quattro gare in programma, ha visto salire in pedana ben 636 atleti in rappresentanza di 45 nazioni di tutti e cinque i continenti.  Due le atlete liguri che si sono messe in evidenza con prestazioni brillanti, entrambe fermate ai piedi del podio.

Fantastica prestazione per Constance Catarzi, fiorettista in forza al Circolo Scherma Savona, che a Udine conquista un’eccellente quinta posizione. La savonese allenata dal maestro Federico Santoro, ma che veste la maglia della nazionale francese, entra tra le prime cinque fiorettiste al mondo, mettendo una serie ipoteca alla partecipazione degli Europei di Sochi di marzo e Mondiali che si svolgeranno in Italia a Verona dal 1 al 10 aprile.

Sono strafelice – attacca Constance – dopo un brutto periodo dovuto ad un fastidioso problema alla mano, che ho finalmente risolto, è arrivato questo grandissimo risultato; essere tra le prime cinque al Mondo mi da davvero una grande sensazione ed ora avanti così”, conclude.

Gara perfetta quella della fiorettista del Circolo, che dopo un percorso netto con tutte vittorie nel girone eliminatorio, si piazza al 6° posto del tabellone di eliminazione diretta; poi affronta un’atleta bielorussa che sconfigge nettamente per 15 a 5. A quel punto si trova a fronteggiare la fortissima compagna di squadra francese Morgane Patru: qui la Catarzi sfodera una grande prestazione, conquistando la vittoria col punteggio di 15 a 7.

Poi la fiorettista savonese si trova di fronte la russa Bassorolova per l’ingresso alla finale delle migliori otto e, nell’incontro forse più complicato della giornata, ha ancora la meglio per 15 a 9, in un incontro molto equilibrato.

Davvero fantastica – conferma il suo maestro Federico Santoro, presente anch’egli a Udine – Costanza ha tirato benissimo dall’inizio alla fine, peccato per l’ultimo incontro, dove con l’italiana Ricci non ha inquadrato la tattica giusta, ma la prestazione è davvero da incorniciare: essere tra le prime cinque fiorettiste al mondo non è cosa semplice di tutti i giorni”.

“Ora torno subito a Nizza – confessa Constance – ho due esami all’università, frequento la facoltà di fisioterapia e mi divido tra l’università di Nizza e Savona, dove mi alleno con il mio maestro. Dopo la storica vittoria in Coppa del Mondo a Bochum con la squadra francese, questa finale nell’individuale mi rende davvero felice e vorrei ringraziare per questo i miei genitori che mi sono sempre vicinissimi, il mio maestro “Fido” Santoro e tutti i ragazzi del Circolo che fanno sempre un gran tifo per me”.

Adesso manca ancora una prova di Coppa a Zagabria e dopo verranno diramate le convocazioni per Europei e Mondiali e Constance con questo grandissimo risultato, migliore delle francesi ad Udine, ha dato davvero un bello strattone per la difficilissima corsa alla maglia dei Blues in vista della Competizione Continentale e Mondiale.

Nella spada femminile Andrea Vittoria Rizzi (Chiavari Scherma) ha confermato il suo brillante stato di forma, chiudendo all’ottavo posto della classifica finale dopo aver eliminato la russa Zacharchenko, le ungheresi Kardos e Buki e la francese Lucani prima di essere sconfitta nei quarti di finale dall’ucraina Chorniy.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.