IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Carcare, il comitato elettorale “Oltre” in visita nelle scuole: “In estate promuovere formazione integrativa”

Christian De Vecchi: "’In estate si può promuovere una offerta di servizi formativi scolastici integrativi, gestiti in convenzione con il Comune"

Carcare. “Il servizio scolastico e formativo a Carcare continua ad essere un’eccellenza territoriale, in modo particolare per la sua completezza, scuole di ogni ordine e grado rappresentano un potenziale di offerta con le indiscutibili caratteristiche della modernità. Non mancano infatti, sul territorio comunale, strutture e soggetti sia pubblici sia privati che operano puntualmente con servizi indirizzati ad una fascia di età da zero a diciannove anni”.

Lo afferma il comitato elettorale “Oltre” che in queste settimane ha eseguito sopralluoghi e indagini informative per conoscere lo stato dell’arte in questo delicato settore che quotidianamente coinvolge centinaia di minorenni, maggiorenni con i rispettivi nuclei familiari. Nel merito è intervenuto l’avvocato Alberto Bonifacino: “In questo settore, l’impegno delle amministrazioni comunali, tutte senza distinzione alcuna, è sempre stato all’altezza delle situazioni. Gli investimenti a favore delle strutture scolastiche non sono mai mancati, anche e soprattutto negli ultimi anni, caratterizzati da congiunture economiche sfavorevoli. Le amministrazioni comunali che investono in formazione e nel perfezionamento delle strutture che ospitano i poli scolastici, soprattutto se comprensoriali come quello carcarese, guardano al presente e al futuro non solo della propria cittadinanza”.

Tra le proposte del comitato “Oltre” non manca la possibilità di impegnare le strutture scolastiche e sportive per scopi di perfezionamento formativo anche nel periodo estivo. A tale riguardo, afferma Christian De Vecchi: “L’anno scolastico si sviluppa temporalmente per 9 mesi e nelle scuole la gestione formativa avviene autonomamente secondo i programmi ministeriali applicati dalla dirigenza, ma, al contempo, viene concordata con il Comune la gestione strutturale degli immobili per l’intero anno solare, anche alla luce del fatto che i relativi costi sono a carico dell’ente locale”.

“Nei tre mesi di pausa estiva, in termini complementari, potrebbe essere promossa l’offerta di servizi formativi scolastici integrativi, secondo un regime di convenzione, da affidarsi con bando rivolto a soggetti idonei ed interessati, contestualmente ad una rimodulazione degli orari delle strutture comunali dedicate, incluse quelle ludico e sportive, senza, ovviamente, trascurare eventuali attività di volontariato formativo. Formazione di qualità in strutture di qualità, da zero a 19 anni, per 12 mesi l’anno, è l’obiettivo che possiamo e vogliamo raggiungere”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.