IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alla Madonna del Monte a Zinola una messa per i piloti del Canadair precipitato

Si terrà sabato prossimo 27 gennaio alle 11 nella chiesa di Nostra Signora del Monte, ormai diventata santuario della protezione civile

Più informazioni su

Savona. Sul crinale ovest della collina della Madonna del Monte, alle spalle dell’abitato di Zinola, così nominata per la secolare presenza della chiesa intitolata alla Vergine, il 27 gennaio 1989 cadde un Canadair della protezione civile mentre stava svolgendo servizio antincendio nella zona. Nell’incidente perirono i due piloti Claudio Garibaldi e Rosario Pierro.

Da allora il tragico evento viene ricordato con una celebrazione eucaristica quest’anno proprio nel giorno della triste ricorrenza: sabato prossimo 27 gennaio alle 11 nella chiesa di Nostra Signora del Monte, ormai diventata santuario della protezione civile, la messa presieduta vicario generale della diocesi, nonché parroco di Legino, don Angelo Magnano e concelebrata dal parroco di Zinola, don Biju John.

La messa vedrà il servizio all’altare della Confraternita di Sant’Ambrogio di Legino e i canti della Corale Alpina Savonese. Come avviene da allora, al termine della celebrazione ci sarà la benedizione dei due massi che ricordano il luogo dell’impatto e recano i nomi dei due piloti.

L’iniziativa come per gli scorsi anni è promossa congiuntamente dalla Confraternita di sant’Ambrogio in Legino, proprietaria della chiesa, e dalla parrocchia di Zinola competente per territorio. La messa sarà dedicata non solo ai piloti scomparsi nel 1989, ma anche a tutti coloro che hanno perduto la vita nell’adempimento del loro servizio e a chi in genere si dedica, per lavoro o per volontariato, alla collettività mettendo a rischio la propria incolumità per il bene comune.

Nella chiesa è conservato un pezzo del velivolo schiantato recante lo stemma dei Canadair e sono esposti molti articoli di giornale che ricordano l’attività dei volontari di protezione civile e dei vigili del fuoco nella nostra zona con le loro problematiche, i momenti tragici ma anche i positivi risultati nella prevenzione e intervento sulla calamità.

Alla manifestazione sono invitate le Autorità locali, i comandanti delle varie forze dell’ordine, tra cui carabinieri, polizia, guardia forestale, capitaneria, finanza, vigili del fuoco, vigili urbani, 118. Presenti tutti i gruppi dei volontari di protezione civile e antincendio boschivo della nostra provincia, con alcuni dei loro mezzi di soccorso e anche le pubbliche assistenze con le proprie insegne.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.