IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Viabilità in tilt per il maltempo, ma sulla provinciale di Cosseria inizia il montaggio dei nuovi velox foto

Luana Isella: "Intervento ad opera di una ditta esterna e programmato da tempo, è una casualità sia avvenuto oggi"

Provincia. “Alberi caduti, frane, strade interrotte e disagi ovunque e la Provincia trova anche il tempo di montare gli autovelox. Quando si tratta di ‘spremere’ gli automobilisti sono super-efficienti.

Peccato non lo siano altrettanto quando si tratta di garantire la sicurezza agli utenti della strada”. E’ questo il pensiero che hanno avuto molti automobilisti che, percorrendo questa mattina la Sp42 nella zona di Cosseria, hanno notato alcuni operai montare il palo di sostegno dell’autovelox che entrerà in funzione nelle prossime settimane.

In tanti hanno segnalato alla redazione di IVG.it la “strana efficienza della Provincia di Savona, che nonostante i tantissimi problemi causati dall’allerta meteo delle ultime ore (specialmente dal punto di vista della viabilità) procede imperterrita con l’installazione degli apparecchi”. Segno evidente di come “la necessità di fare cassa sia la prima cosa”.

In realtà, che il montaggio del palo di sostegno dell’autovelox si avvenuto esattamente la mattina successiva all’ormai ben noto “gelicidio” è soltanto un caso: “Si tratta di una coincidenza – conferma il vice presidente della Provincia con delega alla viabilità Luana Isella – Il montaggio del sostegno da parte della ditta esterna che si sta occupando dell’installazione degli autovelox era già stato messo in programma da tempo. Il crono-programma di interventi è stato elaborato addirittura nella primavera dello scorso anno”.

Eppure qualcuno ricorda “il grande ritardo con è partito il piano-neve, con spargisale e spazzaneve in funzione a nevicata già iniziata”. E invece “quando si tratta di montare i velox, Palazzo Nervi è più che veloce”. Per Isella le cose non stanno affatto così: “Purtroppo il piano-neve è partito in ritardo a causa delle ben note questioni di bilancio. E’ da agosto che gli uffici premono perché venga completato il piano. Certo, siamo arrivati ‘lunghi’, lo abbiamo reso operativo a novembre alla prima nevicata, ma è considerando che la nostra Provincia è un Ente senza bilancio si è trattato comunque di un risultato importante. Abbiamo fatto i salti mortali”.

Insomma, nessuna malizia dietro al montaggio del palo di sostegno. Anzi, la Provincia è tuttora al lavoro per cercare di garantire la viabilità e la sicurezza su tutte le arterie di propria competenza: “Il gelicidio delle ultime ore ha causato la caduta di un gran numero di alberi. Il nostro Ente sta operando su tutte le arterie principali e non per ripristinare il prima possibile la viabilità. Attualmente sulla Ss29, sulla 490, sulla 52 e sulla Sassello-Urbe si registrano ancora disagi. Non avendo ancora il bilancio pronto, tramite alcune ‘somme urgenze’ siamo riusciti ugualmente ad affidare a ditte esterne gli interventi di ripristino della viabilità. In questa situazione di certo non utilizzeremmo i nostri cantonieri per montare il palo dell’autovelox”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da briant88

    La vita è una coincidenza. Comunque i velox assolvono al ruolo essenziale di prevenire impatti contro alberi caditi , voragini , e quant’altro. Siamo degli ingrati…..