IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Vado cade ad Albenga e perde la vetta risultati

Rossoblù scavalcati da Genova Calcio e Fezzanese, ma hanno una gara da recuperare. Pietra in scioltezza sul Serra Riccò

Derby della provincia savonese fra Albenga e Vado che costa ai rossoblù il titolo di campioni d’inverno del campionato di Eccellenza che tornerà in campo il 14 gennaio parlando genovese e spezzino. Grazie alla vittoria sull’Imperia nel big match di giornata, infatti, i biancoverdi balzano in vetta superando proprio i vadesi di un solo punto.

Decisiva la rete di Corvi al 77° che batte Miraglia e permette ai levantini di farsi un grosso regalo per le feste. Tempo di celebrazioni anche ad Albenga che si conferma “ammazzagrandi”, mandando al tappeto, dopo il Ventimiglia anche i rossoblù grazie a un bel tiro di Perlo che al 37° piazza la sfera dove Illiante non può arrivare. Il Vado può riprendersi la testa della classifica, però visto che i rossoblù hanno una gara da recuperare. Per i bianconeri un vero colpaccio vista la situazione sugli altri campi.

Il Busalla infatti viene schiantato da un Real Valdivara straripante che si aggiudica uno scontro diretto per allontanarsi dai bassifondi e lo fa con uno scoppiettante 5-1 ottenuto su un campo non semplice come il sintetico busallese. Primo tempo che gli ospiti prendono subito in mano, attaccando con ordine e al 6° Alvisi in diagonale, buca Balbi.

La squadra di casa fatica a reagire dando così modo al Valdivara di mettere al sicuro il parziale ancora con Alvisi che similmente all’occasione precedente, trova il gol in diagonale.

Nella ripresa sale in cattedra Bertuccelli che con una tripletta fra il 60° e l’85° si regala il pallone del match per Natale e fa partire la festa in anticipo. All’88° arriverà poi il gol della bandiera con Compagnone.

Gioia anche in casa Genova Calcio con il ritrovato primato che giunge grazie alla sofferta vittoria sul Ventimiglia. I granata infatti vanno in vantaggio al 63° con Felici, ma poco dopo si fanno raggiungere dal calcio di rigore di Romei che fa 1-1. Al 75° poi Venturelli trova la via giusta e sigla il definitivo 2-1 biancorosso che vale la vittoria e il primato.

Torna a volare anche il Pietra Ligure che manda a gambe all’aria il Serra Riccò. Primo tempo aperto con il doppio vantaggio dei biancocelesti con Zunino e Baracco che in meno di mezzora indirizzano la gara. Poi, la reazione degli ospiti è affidata al colpo di testa di Lobascio che accorcia le distanze.

Al 45°, però Anselmo sfrutta gli spazi lasciati dagli avversari e colpisce in contropiede. Nel secondo tempo la gara si chiude virtualmente al 60° quando Burdo devia nella propria porta un tiro di Rovere. Portiere ingannato e poker del Pietra che poi chiude la pratica al 90° con Centino.

Tre punti facili per la Sammargheritese che chiude il 2017 con i botti anticipati. 8 reti ad un Moconesi che ha fretta di andare a riposare e dimenticare il girone di andata. Salvezza che ad oggi sembra un miraggio per i biancorossi. Partita che dura un tempo, quello impiegato dagli arancioblù per segnare ben 6 reti. Apre le danze Marrale al 3°, che firmerà la doppietta al 17°. In mezzo Cilia trova il primo dei suoi due gol odierni (l’altro al 38°). In gol anche Maucci e Cagnazzo. Nel secondo tempo, gloria anche per Chiapperini, anche lui due volte a rete.

Ritrova la vittoria il Molassana in casa contro la Rivarolese. Partita decisa da Cafferata che apre e chiude i giochi con la doppietta frutto delle reti messe a segno al 4° e all’87°. Nel mezzo c’è tanto impegno degli ospiti per rientrare in partita, ma un po’ una difesa compatta, un po’ la bravura di Secondelli e un po’ di buona sorte, permettono ai rossoazzurri di chiudere l’anno con una vittoria.

Tre punti per il Rapallo che si gode i frutti del calciomercato e batte al “Macera” la Sestrese. Primo tempo ad appannaggio dei bianconeri che al 10° vanno avanti con Rossi, mentre al 37° è bomber Marasco a firmare il gol del raddoppio. Nel secondo tempo iniziano bene i verdestellati che accorciano con De Persiis, ma Sanguineti al 57° (due minuti dopo), ricaccia indietro gli attacchi avversari. La gara si riapre all’81° grazie ancora al giovane fantasista genovese della Sestrese. Il Rapallo, però soffre e festeggia il Natale guadagnando una posizione in classifica.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.