IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Santa Corona, De Vincenzi (Pd): “Dopo la mia denuncia l’ecocardiografo è tornato funzionante” foto

"Dopo la pubblicazione delle foto, che risalgono a ieri, la Asl 2 è corsa ai ripari e il macchinario è stato subito aggiustato"

Ponente. E’ ormai scontro aperto tra il consigliere regionale del Pd Luigi De Vincenzi e il direttore generale della Asl 2 savonese Eugenio Porfido sulla querelle dell’ecocardiografo dell’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure. Questa mattina la dura presa di posizione dell’esponente Dem sulla vicenda, con tanto di foto e prove del macchinario non funzionante, a stretto giro è arrivata nel primo pomeriggio la risposta al vetriolo del direttore Asl 2.

Ora, tirato in ballo sull’autenticità delle foto e sulla veridicità della denuncia sul macchinario, è nuovamente il consigliere regionale Luigi De Vincenzi a ribattere alle dichiarazioni dei vertici dell’azienda sanitaria: “Molto spesso il rattoppo è peggio del buco e, questa, è una di quelle volte. Per amor di verità, informo il direttore Porfido che la fotografia all’ecocardiografo non funzionante del Santa Corona è stata scattata ieri (6 dicembre). E sempre per correttezza, che qualcuno deve pur esercitare, lo aggiorno sul fatto che, stranamente, stamattina (dopo la mia denuncia con tanto di foto) è arrivato il tecnico che, finalmente dopo 20 giorni, ha aggiustato l’ecocardiografo in questione e, ancor più stranamente, dopo di ciò si sono presentati i funzionari dell’Asl 2 per controllare l’avvenuta riparazione e per sincerarsi che il reparto fosse tornato alla piena funzionalità” spiega il consigliere De Vincenzi.

“Si fa presente, comunque, che gli ecocardiografi non funzionanti erano due e anche del secondo possiamo fornire adeguata documentazione fotografica”.

E il consigliere regionale aggiunge: “Mi permetto, comunque, una piccola curiosità: se veramente fosse come dice il direttore Porfido, perché si sono rese necessarie le molte telefonate ai pazienti per posticipare l’esame causa strumentazione non funzionante? Chissà se avrò mai il beneficio di una risposta coerente con la domanda…”.

“Indipendentemente da ogni considerazione, che evito, la cosa più importante è che oggi almeno un ecocardiografo funzionante ci sia.
Non sono qui per far polemiche, ma neanche per subirle e, soprattutto, mi auguro che l’interesse dell’Asl 2 per l’ospedale di Santa Corona sia, da oggi, maggiore di quello che gli è stato riservato negli ultimi due anni e mezzo” conclude il consigliere De Vincenzi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.