IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Regione, i consiglieri Pd Paita e Lunardon tuonano: “I treni sono un altro punto debole della giunta Toti”

“Prima di firmare il contratto di servizio, Toti imposti un tavolo serio con le ferrovie”

Regione. “Sui collegamenti ferroviari, ma più in generale sul tema infrastrutturale, l’operato del centrodestra in Regione dal 2015 a oggi è stato disastroso”.

Parola dei consiglieri regionali Pd Raffaella Paita e Giovanni Lunardon, che hanno attaccato frontalmente l’amministrazione regionale sulla gestione delle ferrovie.

“L’unico ‘successo’ ottenuto da Toti in due anni e mezzo di governo regionale, – hanno aggiunto i consiglieri, – è la coppia di treni veloci da e per Roma, che impiegano 3 ore e 55 minuti contro le ‘normali’ 5 ore, con partenza alle 6,10 da Genova Principe e ritorno partendo dalla Capitale alle 19,45. Il problema è che dal 2018 si rischia che la partenza da Roma venga anticipata alle 15,30, smantellando anche una delle poche cose buone fatte da questa giunta”.

“Toti aveva annunciato un treno veloce per Milano, ribattezzato ‘velocetto’ esattamente 24 mesi fa e ancora non lo abbiamo visto. Tutto tace anche sul raddoppio del ponente e sulla Pontremolese. Vanno avanti solo le opere il cui iter burocratico e i cui finanziamenti sono stati avviati dal centrosinistra, come Terzo valico e Gronda”.

“A fronte di tutto questo, e dopo i disservizi dei giorni scorsi causati dal maltempo – la Giunta Toti sta per rinnovare, si parla del mese prossimo, il contratto di servizio a Trenitalia per la bellezza di 15 anni. E vista la situazione sarebbe il caso che prima di firmare questo contratto si metta in moto una trattativa seria sui contenuti e sui servizi di cui la nostra regione ha bisogno. Non sprechiamo un’occasione così importante per i cittadini liguri: la Giunta Toti chieda precise garanzie alle Ferrovie”, hanno concluso i consiglieri del Pd.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.