IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Prorogata l’allerta arancione, le decisioni dei sindaci sulle scuole fotogallery

L'allerta arancione terminerà alle 9, ecco chi terrà chiuso e chi aperto

Provincia. L’Arpal ha appena emesso un nuovo bollettino con il quale proroga l’allerta arancione sulla costa in provincia di Savona fino a domattina alle 9, quando scenderà a gialla.

In Valbormida, invece, sarà gialla fino a domattina. Come sempre, quindi, inizia il “valzer” sulle decisioni dei sindaci in merito all’apertura o alla chiusura delle scuole: in questo articolo raccoglieremo per tutto il pomeriggio, in tempo reale, tutte le ordinanze al riguardo.

Ecco le decisioni già annunciate per domani:

CHIUSE: Savona, Bergeggi, Carcare, Cairo Montenotte, Calizzano, Cengio, Millesimo, Murialdo, Dego, Roccavignale, Vado Ligure, Calice Ligure e Finale Ligure. Diversi sindaci spiegano che la decisione non è tanto legata al meteo, quanto ai black-out che hanno mandato in crisi la rete elettrica e, in qualche caso, gli alberi caduti per le strade.

APERTE: Alassio, Albenga, Andora, Laigueglia, Ceriale, Borghetto Santo Spirito, Garlenda, Ortovero, Cisano e Villanova d’Albenga, Borgio Verezzi, Celle Ligure, Noli, Pietra Ligure, Spotorno, Varazze, Albisola Superiore, Albissola Marina (che deve ancora decidere sull’asilo comunale), Boissano, Toirano, Casanova Lerrone, Tovo San Giacomo, Magliolo, Giustenice.

A Loano scuole aperte quali asili, elementari e medie, mentre l’Istituto Falcone rimarrà chiuso per problemi legati alla linea elettrica.

A Savona, come sempre in questi casi, il sindaco ha ordinato “la sospensione dell’attività didattica di tutte le scuole e istituti scolastici, sia pubblici che privati, di ogni ordine e grado, compresi gli asili nido e il campus universitario; la sospensione di ogni manifestazione straordinaria a carattere commerciale, sportiva o del tempo libero, svolgentesi in area pubblica; l’interdizione totale di tutti i locali ubicati nei complessi scolastici di C.so Mazzini, di Via Crispi e di Via Bove; la chiusura del Cimitero di Zinola, del Santuario e di San Bartolomeo del Bosco, fatta eccezione per l’eventuale accoglimento delle salme; la parziale chiusura del posteggio di Piazza del Popolo e la chiusura del posteggio di Via Piave; l’interdizione dei complessi sportivi pubblici e privati, quali piscine, palestre e campi sportivi localizzati nel territorio comunale; il divieto di utilizzo di tutti i sottopassi pedonali del territorio comunale; l’attivazione delle squadre di protezione civile convenzionate con il Comune”. Il provvedimento è esecutivo fino alle ore 15 di domani; tra i motivi dell’ordinanza anche la criticità significativa delle principali arterie che collegano il Comune di Savona con i comuni limitrofi, soprattutto la A6 e la Sp 29 attualmente chiuse per ghiaccio, neve e alberi abbattuti.

A Calizzano il sindaco ha ordinato la chiusura delle scuole “considerata la situazione di precarietà del servizio elettrico e la criticità della rete stradale, sia per il fondo che per la caduta rami e alberi”.

Motivazioni simili per Finale Ligure: “La decisione – spiega il sindaco Frascherelli – è stata presa non per il meteo, che dovrebbe migliorare, ma per le problematiche legate alla tensione elettrica e ai danni che l’attuale ondata di maltempo ha cagionato alla rete, danni che non garantiscono la presenza della tensione oggi e nella giornata di domani”.

A Bergeggi il sindaco Arboscello comunica che “a causa della chiusura della direzione didattica di Vado Ligure, al contrario di quanto preannunciato in precedenza domani martedì 12/12 il plesso scolastico di Bergeggi rimarrà chiuso. Ci potrebbe essere un problema tecnico con l’invio degli sms per cui chiedo a tutti di fare massima diffusione al messaggio. Sarà mia premura organizzare nei prossimi giorni un incontro con il aindaco di Vado Ligure e la Dirigente scolastica per affrontare questa tematica e risolverla per il futuro. Per ora mi scuso con le famiglie che domani saranno in difficoltà”.

Ad Albenga il sindaco Cangiano comunica: “Visto che le ultime indicazioni meteo fornite indicano una diminuzione delle piogge prevista per la mattinata di domani, abbiamo optato per tenere le scuole aperte. Permangono problemi di vento e mareggiate, ma sono problematiche che non interesseranno gli istituti scolastici, che resteranno regolarmente aperti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.