IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Pd finalese accusa: “Lega e cdx vogliono peggiorare la sanità per costringerci ad andare in strutture private”

Nel mirino la possibile chiusura di Finale Salute: "La sanità ligure è allo sfascio, vogliono dequalificare le strutture per giustificare la privatizzazione"

Più informazioni su

Finale Ligure. “La Lega e il centrodestra che guidano la Regione Liguria proseguono nell’opera di miglioramento della sanità.
Privatizzano l’ospedale di Albenga e di Cairo e ora si apprestano a chiudere i centri comunali di prenotazione e prelievi. A rischio concreto di chiusura Finale Salute. La logica è risparmiare soldi, ma la verità è che si vuole peggiorare il sistema sanitario e costringere i cittadini a rivolgersi alle strutture private oppure a rinunciare a curarsi”. E’ l’accusa avanzata dal Pd finalese, dopo che sui centri salute sparsi in Liguria ha iniziato ad aleggiare lo spettro della chiusura, o quantomeno di pesanti tagli.

I primi a uscire allo scoperto sono stati i medici che operano ad Albenga, Alassio e Laigueglia, che hanno annunciato battaglia; quindi, ieri, è stata la volta dei dipendenti del centro Finale Salute, allo stesso modo convinti dell’importanza di tali strutture sul territorio. E ora arriva l’appoggio del Pd: “La sanità ligure è allo sfascio – denunciano – mesi e mesi per ottenere una prestazione, con l’alternativa del fuori regione oppure della struttura privata. L’ospedale di Albenga è oramai privatizzato, comandano i lombardi di Monza. Il Santa Corona si sta riducendo allo sfacelo: manca personale medico e paramedico, non vengono nominati i Primari mancanti e per una visita o peggio un intervento vengono proposti tempi biblici che costringono alla rinuncia a alla ricerca di alternative”.

“Eppure – fanno notare dal Pd – il Governo ha aumentato nel 2017 le risorse destinate alla Sanità ligure, ma al centrodestra e alla Lega non interessa poiché la loro politica è dequalificare le nostre strutture per giustificare la loro politica di privatizzazione. E’ ora di dire basta”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.