IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pallare e Campese, battaglia senza vincitori a Quiliano: otto reti, quattro cartellini rossi risultati fotogallery

I biancoblù, con gli uomini contati, passano a condurre per primi, poi rispondono per tre volte al vantaggio ospite

Quiliano. Per chiudere un girone di andata nel quale avevano raccolto pochissimo, rispettivamente 7 e 9 punti, Pallare e Campese si sono affrontare con l’obiettivo di centrare la terza vittoria stagionale battendo una diretta concorrente. Al Picasso, campo di casa dei biancoblù nell’attesa che torni disponibile il Ravera: è stata battaglia. Una gara ad alta tensione, complici alcuni episodi discussi.

 Pallare vs Campese

I pochi spettatori accorsi nell’impianto di Quiliano non hanno avuto modo di annoiarsi: quattro reti per tempo, quattro espulsioni ed un finale ad alta tensione. Alla fine ne è uscito un pareggio che scontenta entrambe le squadre, le quali non riescono a migliorare la propria posizione di classifica.

Entrambe le compagini devono fare i conti con numerose defezioni, in particolare i locali. Per mister Simone Adami la panchina è cortissima; in campo schiera un 4-4-2 con Marenco tra i pali; Dotta, Di Noto, Torrengo e Bonifacino da destra a sinistra sulla retroguardia; Pizzolato e Rovere esterni di centrocampo, dove Ferraro e Piccardi agiscono nel mezzo; Recagno e Realini davanti.

Edo Esposito risponde con un 4-4-2 con Chiriaco in porta; Pirlo, Amaro, Caviglia, Lorenzo Macciò in difesa; Codreanu e Davide Marchelli sulle fasce, Enrico Macciò e De Vecchi a centrocampo; Ferrara e Vacca in attacco.

Si gioca in una giornata soleggiata. L’avvio è fulmineo: al 2° palla a Vacca, botta da fuori area che centra il palo alla destra di Marenco. Cambio di fronte: cross dalla destra di Pizzolato, Rovere prolunga per Piccardi che sulla sinistra ha spazio ma conclude a lato.

Al 3° fallo su Rovere, punizione: Recagno cerca il sinistro di precisione, alto. Al 6° Lorenzo Macciò sulla sinistra tocca a Ferrara, cross sul secondo palo dove Bonifacino di testa riesce ad anticipare Codreanu.

All’8° in piena area Recagno va al tiro, Chiriaco respinge; poco dopo su un cross dalla destra di Pizzolato il portiere campese allontana in tuffo con i pugni.

Poi, ancora una buona occasione per parte. Al 13° Pizzolato va via sulla destra, entra in area e fa partire un diagonale che sfiora il palo. Al 15° cross dalla destra di Codreanu, Vacca non ci arriva ma sul secondo palo ben appostato c’è Ferrara che però spara alto.

Al 19° spallata di Torrengo a Vacca: punizione, Ferrara la calcia sulla barriera. Al 20° il Pallare passa in vantaggio: lungo lancio di Dotta per Realini che riceve palla al limite, entra in area e fredda Chiriaco.

La Campese reagisce. Al 23° Ferrara riceve ai trenta metri, controlla, si gira e scocca una conclusione che, leggermente deviata, scheggia il palo. Sul corner Marenco fa suo il pallone in presa alta.

Al 26° punizione calciata da Ferrara: il suo sinistro è facile preda di Marenco. Al 27° Ferrara si accentra e prova dalla distanza: alto.

Al 29° opportunità per i biancoblù. Realini viene atterrato al limite. La punizione di Recagno è indirizzata sotto la traversa, Chiriaco alza in angolo. Dalla bandierina Recagno mette in mezzo, Pizzolato da pochi passi devia verso la porta e Chiriaco respinge, poi ci prova Rovere ma il suo tiro è ribattuto, infine Dasso fischia un fallo in attacco.

Al 32° Codreanu serve Vacca in area, Di Noto lo chiude in corner. Sugli sviluppi, sul tiro di Ferrara, Ferraro respinge con la schiena. Al 34° ci prova ancora Ferrara e trova nuovamente l’opposizione del numero 4 locale, palla sui piedi di Davide Marchelli che calcia alto da ottima posizione.

Al 36° Caviglia lancia sulla sinistra Davide Marchelli che scarica su Vacca, cross al centro dove Ferrara controlla e poi cade a terra dopo un contatto con Rovere. È calcio di rigore, Ferrara spiazza il portiere e fa 1 a 1.

Trascorre meno di un minuto e c’è un lancio lungo per Davide Marchelli: Marenco in uscita viene saltato, la palla finisce sui piedi di Dotta che liscia il rinvio, così il numero 8 verdeblù se ne impossessa nuovamente e la deposita nella porta sguarnita.

Il Pallare ha il merito di non abbattersi per il micidiale uno-duo subito e reagisce con determinazione. Al 40° Dotta mette in mezzo dalla destra, in area Amaro devia di testa verso la propria porta: la palla è diretta all’angolino basso alla destra di Chiriaco che ci arriva e para.

Al 41° Rovere resiste ad un fallo di De Vecchi a centrocampo e scappa sulla sinistra palla al piede: a tu per tu con Chiriaco conclude, il portiere respinge, ma l’attaccante valbormidese ribadisce in rete.

Angolo dalla sinistra per gli ospiti al 43°: botta al volo di De Vecchi, altissima. Rovere cade in area e viene ammonito per simulazione. Al 46° ci prova ancora De Vecchi: il suo tiro è indirizzato alla destra di Marenco che devia in angolo. Dalla bandierina calcia Enrico Macciò, in area deviazione rasoterra di Amaro e Marenco ci arriva con qualche brivido. Duplice fischio: a metà gara risultato di 2 a 2.

Nel secondo tempo il primo tentativo è dei verdeblù: angolo dalla sinistra di Codreanu, palla messa fuori, rasoiata di De Vecchi e Di Noto in area respinge.

Poi, il Pallare comincia a spingere con decisione. Al 6° Pizzolato tiene in campo un rinvio sbilenco di Marenco, triangola con Recagno e viene fermato in extremis prima del tiro. Al 7° Rovere va via sulla sinistra, tocca per Realini che cerca la deviazione vincente di tacco: respinta in angolo. Dalla bandierina va Recagno: palla sul secondo palo, Realini è solo ma non riesce a coordinarsi e manca l’impatto.

Al 9° punizione dalla sinistra di Recagno: direttamente tra le braccia del portiere. Al 10° nuova azione prolungata dei valbormidesi, Rovere non riesce ad andare al tiro, la sfera giunge a Piccardi, conclusione rasoterra e Chiriaco para.

Nel momento migliore del Pallare, torna avanti la Campese. Vacca guadagna una punizione sul vertice sinistro dell’area; la calcia De Vecchi, Piccardi si immola e devia in angolo. De Vecchi lo calcia nel mezzo, Vacca fa da sponda per Pirlo che con una ciabattata inganna tutti e infila il pallone alla sinistra di Marenco.

Le due squadre si innervosiscono e l’arbitro inizia ad estrarre cartellini nel tentativo di non farsi sfuggire il controllo della situazione. Al 24° punizione calciata da Recagno, Vacca in barriera tocca di mano e viene ammonito. Il calcio da fermo si sposta poco più avanti e il tentativo del numero 7, deviato dalla barriera, sfiora l’incrocio.

Nell’attesa del corner, scorrettezze in area tra i due numeri 4: cartellino giallo per entrambi, per Enrico Macciò è il secondo e la Campese resta in dieci. Nel Pallare entra in campo Adami.

Al 31° punizione per gli ospiti: De Vecchi calcia alle stelle. Al 32° Amaro viene ammonito per un fallo su Rovere; anche per lui è il secondo giallo e la Campese resta in nove. Chiriaco para in due tempi la punizione di Recagno.

Al 35°, su un episodio costato l’ammonizione a Dotta, Vacca allontana il pallone per perdere tempo e si accende un parapiglia. La punizione, calciata da De Vecchi, è deviata in angolo da Marenco con la punta delle dita.

Il Pallare, seppur in undici contro nove, in questo frangente subisce. Infatti, dopo un tiro di Realini che termina a lato di poco, al 39° è ancora la squadra di mister Esposito ad attaccare: Vacca controlla sulla sinistra e subisce fallo da Dotta. La punizione battuta da De Vecchi è deviata in angolo dalla barriera. Poco dopo un tiro-cross dello stesse numero 10 scorre pericolosamente in area ed esce di poco.

La superiorità numerica, però, alla lunga paga e al 42° arriva il 3 a 3. Cross di Di Noto dalla sinistra, in area svetta di testa Piccardi che insacca. Protestano i verdeblù, chiedendo invano un fuorigioco.

Trascorre un minuto e i Draghi vanno per la terza volta in vantaggio. Prolungata percussione ospite, Buffo va al tiro ma viene respinto, la palla arriva sulla sinistra a Codreanu che la mette in rete. Durante l’azione era rimasto a terra Ferraro: l’episodio scatena la rabbia dei biancoblù che chiedevano di mettere fuori il pallone. Fair play mancato o legittimo cinismo: se ne discute a lungo, sia sul campo con qualche spintone di troppo che sulle tribune tra le due fazioni.

Il gioco tarda a riprendere, gli animi non si placano. Nel giro di pochi secondi vengono espulsi Dotta e Chiriaco, due protagonisti della rissa. Pallare in dieci, Campese in otto. A difendere la porta ospite entra il numero 12 Odone.

Nel quinto minuto di recupero Pirlo commette fallo da rigore su Adami. Dal dischetto Recagno non sbaglia e fissa il risultato sul 4 a 4.

C’è ancora tempo per una buona opportunità per Bonifacino che, solissimo, dal limite calcia a lato. Il Pallare batte due corner dalla destra, ma non arriva alla conclusione. Il secondo tempo termina dopo 53′ e 52″ di gioco.

Per il Pallare è il secondo pareggio stagionale, per la Campese è il quarto. Entrambe avranno l’intero girone di ritorno per risollevarsi ma, per quanto visto a Quiliano, da ambo le parti c’è molto da lavorare per poter sperare di raggiungere la salvezza.

Il tabellino:
Pallare – Campese 4-4 (p.t. 2-2)
Pallare: Marenco, Dotta, Bonifacino, Ferraro (cap.), Di Noto, Torrengo (s.t. 29° Adami), Recagno, Piccardi, Realini, Pizzolato, Rovere. A disposizione: Richero, Palmiere, Mazzucco, Pesce. All. Simone Adami.
Campese: Chiriaco, Pirlo, L. Macciò, E. Macciò, Caviglia (cap.), Amaro, Codreanu, Da. Marchelli (s.t. 43° Bertrand), Vacca, De Vecchi, Ferrara (s.t. 17° Buffo, s.t. 48° Odone). A disposizione: N. Merlo, Di. Marchelli, M. Merlo. All. Alberto Esposito.
Arbitro: Riccardo Dasso (Genova). Assistenti: Marco Nardella e Daniele Strazzulla (Genova).
Reti: p.t. 20° Realini (P), 37° Ferrara (C), 38° Da. Marchelli (C), 41° Rovere (P); s.t. 14° Pirlo (C), 42° Piccardi (P), 43° Codreanu (C), 50° Recagno (P).
Espulsioni: s.t. 26° E. Macciò (C), 32° Amaro (C), 46° Dotta (P), 47° Chiriaco (C).
Ammonizioni: p.t. 33° Torrengo (P), 41° De Vecchi (C), 45° Rovere (P); s.t. 2° Amaro (C), 21° Caviglia (C), 23° E. Macciò (C), 24° Vacca (C), 26° Ferraro (P), 35° Dotta (P).
Calci d’angolo: Campese 9, Pallare 3.
Fuorigioco: Campese 6, Pallare 3.
Recupero: 1′; 9′.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.