IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Mondomarine, la proposta di Ravera: “Occupare costa, facciamo raccolta fondi per i lavoratori” fotogallery video

"La lotta continua - annuncia - e l'occupazione proseguirà"

Savona. “Occupare il cantiere ha dei costi: cibo, levante, spostamenti dei dipendenti. Perchè non raccogliamo materiale e fondi per le lavoratrici e i lavoratori?”. E’ la proposta di Marco Ravera, consigliere comunale di Rete a Sinistra, per sostenere i dipendenti di Mondomarine che da tre giorni stanno occupando i cantieri navali savonesi in attesa di certezze sul futuro del sito.

Ieri scadeva il termine per la presentazione del piano concordatario da parte dell’azienda nell’ambito della procedura fallimentare in corso: per tutto il giorno è aleggiato lo spettro del fallimento, fino a che nè emerso l’interesse della Palumbo Group, che ha presentato e sottoscritto davanti ad un notaio la proposta d’affitto del ramo d’azienda. Il tribunale fallimentare di Savona ha quindi deciso di posticipare la decisione al prossimo 18 dicembre. “L’occupazione dei cantieri – fanno sapere i lavoratori – proseguirà fino a quando non si concretizzerà l’affitto del ramo d’azienda”.

E dopo la visita questa mattina del sindaco Ilaria Caprioglio (leggi l’articolo), arriva anche il sostegno di Ravera. “Sono contento che, dopo averla personalmente invitata, sia andata anche lei – rivela il consigliere – anche io oggi sono stato all’assemblea delle lavoratrici e dei lavoratori di Mondomarine: l’interesse del gruppo Palumbo apre qualche spiraglio, ma come si diceva una volta ‘la lotta continua’. L’occupazione, o meglio l’assemblea permanente, proseguirà e noi continueremo ad esserci”.

Ma oltre alla vicinanza, Ravera ora vuole attivarsi per un aiuto concreto, attivando appunto una raccolta di fondi e materiale per aiutare i dipendenti a sostenere i costi di questi giorni, offrendosi per fare da tramite tra i benefattori e i lavoratori.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.