IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Luca Valotta il premio “Pietrese dell’Anno”: “E’ lo Steve Jobs del fitness”

E' presidente di Virgin Active Continental Europe

Pietra Ligure. La giunta comunale ha deciso di conferire il premio “Pietrese dell’anno” 2017 a Luca Valotta, presidente e direttore generale di Virgin Active Continental Europe. La consegna del riconoscimento avverrà domenica 17 dicembre al Teatro Comunale Moretti nell’ambito delle celebrazioni del Confuoco.

Queste le motivazioni della scelta di Luca Valotta: “Per la sua importante attività manageriale, che l’ha visto quale principale artefice della rivoluzione del settore del wellness e del fitness, dando una nuova direzione al mercato del benessere. Un modo innovativo di concepire l’allenamento fisico, che unisce socializzazione, design e tecnologia, e che ha avvicinato molti giovani alla pratica sportiva e ad un corretto e salutare stile di vita”.

“Luca Valotta, nato e cresciuto a Pietra Ligure fino agli anni dell’università, ha bruciato tutte le tappe nella sua carriera, fino a diventare il leader più giovane di tutto il mercato del wellness e del fitness in Italia. Aveva appena 33 anni quando Virgin lo chiama per lanciare in Italia Virgin Active. Sir Richard Branson aveva visto in lui le qualità del leader e il DNA del guru, come se fosse il suo alter ego made in Italy. Gli esperti del settore lo hanno definito lo “Steve Jobs del fitness”, una definizione perfetta per chi come lui ha completamente rivoluzionato il settore del fitness e del benessere negli ultimi 15 anni. Il suo motto, del resto, è sempre stato “non andare dove porta il sentiero, vai piuttosto dove non c’è sentiero e traccia tu la strada”. E’ quello che ha fatto nel 2000, quando a soli 30 anni ha lanciato la prima catena di centri fitness in Italia, la Fitness First, aprendo in un solo anno 12 centri fitness” racconta il sindaco di Pietra Ligure Dario Valeriani.

“Quando nel 2003 ha lanciato in Italia Virgin Active (il primo club a Genova) ha realizzato la sua visione: creare una catena di villaggi dedicati interamente al fitness che superassero il concetto di palestra, costruire club di oltre 5.000 mq in cui riunire il concetto di fitness e tecnologia. Ma lo sguardo di Luca Valotta va oltre, si accorge che i Millenials scalpitano e pretendono sempre di più da un allenamento, e allora realizza Revolution by Virgin Active. Un nuovo concept che rivoluziona il modo di approcciarsi all’allenamento. Niente più abbonamenti ma un format pay for use, si paga cioè in base all’uso e ogni lezione viene scaricata da un credito ricaricabile. Revolution è un luogo che offre a tutti gli amanti del fitness una formula avanzata di indoor training a base di tecnica, energia e coinvolgimento, grazie alla combinazione di attività di cycling e training funzionale. Il mondo si sta sempre più ‘digitalizzando’ e anche Valotta sta orientando l’universo Virgin Active in questa direzione, per offrire ai soci non solo allenamenti sempre più innovativi ma anche servizi sempre più moderni che ne facilitino la fruizione” spiega ancora il primo cittadino.

“Dal 2003, Luca Valotta ha aperto in Italia 33 villaggi fitness Virgin Active. Questo successo nella vita professionale è testimoniato dall’Università Ca’ Foscari di Venezia che gli ha conferito il Diploma di Master ad honorem in Strategie di Business dello Sport” conclude Valeriani.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.