IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Le parate di Soro e una grande difesa fermano il Posillipo: Rari Nantes Savona corsara a Napoli risultati

Alla Scandone, dopo due tempi in equilibrio, i biancorossi chiudono la saracinesca e non subiscono nemmeno una rete, vincendo 5 a 3

Savona. Vincere alla Scandone di Napoli non è mai una soddisfazione da poco. Vero, il Posillipo durante l’estate si è fortemente rinnovato, puntando sui giovani del vivaio più promettenti. Di conseguenza, ha avuto una partenza stentata, ma i rossoverdi stanno rapidamente maturando e probabilmente a fine stagione eviteranno i playout.

La Rari Nantes Savona si è imposta per 5 a 3, riscattando la sconfitta di sette giorni fa subita per mano di un’altra squadra del capoluogo campano, la Canottieri.

Difese e portieri sono stati protagonisti da entrambe le parti. Soro, in particolare, ha confermato che quando è in giornata sa essere insuperabile. I locali hanno cercato con insistenza Marziali al centro, ma la retroguardia biancorossa lo ha annullato, limitando le offensive dei napoletani al punto che nella seconda metà di gara non hanno segnato nemmeno una rete.

La partita. Il risultato si sblocca dopo 1’25”, con un gol di Saccoia da posizione due a uomini pari. Lorenzo Bianco va nel pozzetto ma i padroni di casa affrettano il tiro e sprecano l’opportunità. Poi è Soro a negare il secondo gol a Saccoia, parando un suo tiro a pochi secondi dal termine dell’azione.

Il gioco resta fermo per alcuni minuti perché Giuliano Mattiello riporta una ferita all’occhio destro e viene medicato; il giocatore viene sostituito, rientrerà ad inizio secondo tempo. Il Savona fallisce l’ennesima opportunità offensiva; Colombo viene espulso, Saccoia va al tiro ma una deviazione rende agevole la parata di Soro. La Rari guadagna una superiorità numerica e Angelini chiama il time-out, per sfruttare l’occasione: gli ospiti fanno girar palla, si incarica del tiro Ravina e fa 1 a 1 a 2’57” dalla fine del periodo.

Soro si oppone ad una conclusione di Cuccovillo. Fallo grave di Saccoia, ma i biancorossi commettono un’irregolarità in attacco. Soro si fa ancora trovare pronto su un tiro di Marziali; sull’altro fronte ci provano prima Piombo e poi Grummy ma non trovano la porta. Negri blocca l’ultimo tentativo dei savonesi e il primo quarto termina sull’1 a 1.

Il secondo tempo il primo possesso è dei liguri, ma c’è il fallo in attacco che costa l’espulsione a Giovanni Bianco: rossoverdi all’attacco e Foglio va a segno. Trenta secondi dopo la Rari risponde. lo stesso Foglio va nel pozzetto e Milakovic finalizza in rete la superiorità: 2 a 2.

Entrambe le squadre faticano ad andare al tiro; la circolazione di palla è macchinosa, i minuti scorrono con tanto nuoto e poche conclusioni. Non sblocca l’equilibrio nemmero il fallo grave fischiato a Steardo: time-out chiamato da Brancaccio, poi Soro para su Cuccovillo. Seconda espulsione per Foglio, immediato il tiro di Grummy ed è 3 a 2 a 3’53” da metà gara. Per il Savona 3 su 4 in superiorità.

Decisamente meno incisivo il Posillipo con l’uomo in più: Ravina va nel pozzetto, conclude ancora Cuccovillo e Soro si supera negandogli la rete. Gli ospiti guadagnano l’espulsione di Ramirez, anch’egli al secondo fallo; Angelini chiama a raccolta i suoi per organizzare l’azione d’attacco, ma Negri para la conclusione di Grummy.

Sul finire del secondo tempo Colombo commette fallo da rigore: è già il terzo, la sua partita finisce qui, a 31″ da metà gara. Dai cinque metri va Mattiello: palla un rete per il 3-3. Viene espulso Saccoia: mancano pochi secondi, Damonte deve tirare, Negri para senza grossi problemi.

Terzo tempo: per la terza volta la palla al centro è del Savona, i biancorossi però non riescono ad avvicinarsi alla rete. Sull’altro fronte Soro respinge la stoccata di Foglio e poi, con Piombo nel pozzetto, dice no anche a Cuccovillo.

Su una ripartenza dei locali viene espulso Giovanni Bianco: time-out, poi Soro para la botta di Saccoia. Cambio di fronte ed è Rossi a commettere fallo grave: la Rari Nantes è più incisiva e Damonte spara il suo mancino nell’angolino dove Negri non arriva, siglando il 3-4 a 4’24” dalla fine del terzo tempo.

La difesa biancorossa regge bene, ma i falli in attacco fischiati dalla coppia arbitrale sono tanti. Buon per il Savona che i padroni di casa in fase offensiva sono imprecisi e sprecano. L’azione con l’uomo in più con tanto di time-out di Angelini non va a buon fine. Soro devia un missile di Ramirez; il terzo periodo si conclude sul 4 a 3 per la Rari Nantes.

In avvio di quarto tempo la Rari cerca il più 2, ma Negri si oppone al tiro di Milakovic. Nell’azione d’attacco successiva Saccoia commette il suo terzo fallo e il Savona beneficia di un rigore: Negri para la conclusione di Milakovic. La palla resta nelle mani dei biancorossi e ci pensa Giovanni Bianco a realizzare la sospirata quinta rete a 6’24” dalla sirena.

La traversa colpita da Mattiello è un nuovo colpo sulle speranze dei locali: Marziali commette fallo grave, ma c’è la parata di Negri su Damonte. Fallo in attacco da ambo le parti; Soro para un tiro di Cuccovillo deviando sulla traversa, poi la palla resta sulla linea immaginaria di porta senza varcarla.

Il Posillipo prova ad insistere all’attacco, ma la Rari Nantes stringe i denti ed impedisce ai napoletani di trovare tiri facili. Angelini viene ammonito per proteste. Brancaccio si gioca l’ultimo time-out, ma i suoi ancora una volta sbagliano l’ultimo passaggio. Il Savona gioca al limite dei 30 secondi e porta a casa la vittoria, la quarta in questo campionato, grazie alla quale scavalca l’Ortigia e risale in quinta posizione.

Nella prossima giornata, martedì 5 dicembre, alle ore 19, alla Zanelli la Rari Nantes Savona avrà l’impegnativo confronto con l’AN Brescia.

Il tabellino:
CN Posillipo – Rari Nantes Savona 3-5
(Parziali: 1-1, 2-2, 0-1, 0-1)
CN Posillipo: Sudomlyak, Cuccovillo, Ramirez, Foglio 1, Mattiello 1, Picca, Renzuto Iodice, Rossi, Briganti, Marziali, Plumpton, Saccoia 1, Negri. All. Roberto Brancaccio.
Rari Nantes Savona: Soro, Delvecchio, Damonte 1, Steardo, L. Bianco, Ravina 1, Piombo, Milakovic 1, G. Bianco 1, Colombo, Grummy 1, Teleki, Missiroli. All. Alberto Angelini.
Arbitri: Raffaele Colombo (Como) e Attilio Paoletti (Roma). Delegato Fin: Patrizia Paola Zappatore (Taranto).
Note. Espulsi per raggiunto limite di falli: Colombo nel secondo tempo, Saccoia nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Posillipo 1 su 9 più 1 rigore segnato, Savona 3 su 9 più 1 rigore fallito.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.