IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Le news più lette su IVG da gennaio a marzo 2017: dall’incendio di Porto Vado alla tragedia della A10

Tra le news più lette anche l'arresto di Santonastaso, la "rivolta fiscale" di un commerciante di Ceriale ed una ristoratrice trovata a Malpensa con 180 mila euro

Più informazioni su

Provincia. Incomincia, come da tradizione, il viaggio di IVG.it alla scoperta delle notizie più lette dell’anno. Un modo per ripercorrere gli avvenimenti del 2017 visto con gli occhi dei lettori, che hanno scelto giorno dopo giorno cosa leggere e condividere.

L’anno si apre con la scomparsa a Barcellona di un giovane savonese, il 19enne Andrea Freccero. Di lui non si avevano notizie dalla notte tra il 30 e il 31 dicembre, ma la notizia diventa di dominio pubblico proprio il 1 gennaio. La vicenda del giovane tiene in ansia l’intera provincia per due giorni, tra segnalazioni e telefonate ala redazione di IVG che permettono di ricostruirne in parte gli spostamenti. Il 3 gennaio ottiene altrettanta eco il lieto fine, con il giovane ritrovato in ospedale in buone condizioni di salute.

Pochi giorni dopo, il 5 gennaio, ad interessare i savonesi è un’altra vicenda, quella di una bambina di pochi mesi apparentemente “abbandonata” in una carrozzina a Loano, lasciata a pochi metri di distanza dai binari della linea ferroviaria. All’origine dell’episodio un equivoco tra i genitori della piccola. Fortunatamente anche qui è arrivato, poco dopo, il lieto fine.

Il 22 gennaio la notizia in assoluto più letta del mese: moltissimi savonesi seguono con preoccupazione il terribile incendio sulle alture di Porto Vado e Bergeggi. E’ soltanto l’ultimo di una serie di roghi in quei giorni, ma stavolta le fiamme, visibili anche dall’Aurelia a pochi metri di distanza, fanno davvero paura. Diverse abitazioni sono a rischio, e vengono sfollate 21 persone (alcune vengono ospitate per la notte presso la Sms di Porto Vado). Alla fine, dopo due giorni difficili, l’incendio viene domato.

Arriva febbraio, e a tenere banco è l’arresto di tre pubblici ufficiali: il poliziotto Roberto Tesio, un ex ispettore della squadra mobile attualmente adibito a mansioni logistiche, e due funzionari del Ministero dell’Interno, Andrea Santonastaso e Carlo Della Vecchia, in servizio presso la Prefettura di Savona. La mattina del 6 febbraio scattano le manette: secondo gli inquirenti agevolavano varie pratiche come ad esempio permessi di soggiorno, cambi di cognomi o riduzioni dei periodi di sospensione delle patenti in cambio di denaro, ma anche di altri “doni” come vestiti, cene, assunzioni di amici o schede telefoniche. Poche ore dopo un altro articolo ottiene altrettante letture, quello che traccia il ritratto dei tre arrestati. La vicenda non è ancora conclusa (a giugno è stato chiesto il rinvio a giudizio).

Nello stesso giorno un’altra notizia, purtroppo tragica, viene letta da oltre ventimila savonesi: è l’incidente mortale in cui perde la vita a Laigueglia Luciana Salasco. La donna era molto nota per la sua attività di volontariato nella Croce Bianca, e la sua scomparsa colpisce al cuore un’intera comunità.

rivolta fiscale

Il 15 febbraio è Ceriale a salire alla ribalta con una notizia che ha eco nazionale: parte da qui, infatti, la proposta di “rivolta fiscale” lanciata da un commerciante di 42 anni, Luigi Tenderini. Non nuovo a questo tipo di “crociate” (è lui a promuovere le iniziative di “Catena Umana attorno al Parlamento”), annuncia per il giorno dopo l’inizio di uno “sciopero delle tasse” in 103 città italiane che dovrebbe, nelle sue intenzioni, paralizzare il Governo. L’iniziativa però non decolla, e viene abbandonata per lasciare spazio ad altre forme di protesta.

Il 24 febbraio ad incuriosire i savonesi è un fatto di cronaca: una ristoratrice alassina “pizzicata” a Malpensa con 180 mila euro nascosti nelle mutande. La donna aveva riferito alla Guardia di Finanza di averne con sé “solo” 24 mila nel bagaglio a mano, mentre nei bagagli stivati le Fiamme Gialle avevano trovato, tra la biancheria intima, altri 155 mila euro.

Il mese di marzo si rivela in larga parte “tranquillo”, ma la fine è assolutamente da dimenticare. L’antipasto della settimana più nera del 2017 arriva il 20 marzo, quando sugli scogli tra Spotorno e Noli viene ritrovato il cadavere di una donna di 67 anni. Molti savonesi leggono IVG per avere informazioni sull’accaduto: le indagini nei giorni successivi stabiliranno che si era trattato di un suicidio.

Il 25 marzo arriva la notizia che darà il via a una delle più grandi tragedie di quest’anno: un camion si schianta sulla A10 tra i caselli di Albisola e Celle Ligure e prende fuoco, incendiando anche il bosco circostante. Non si registrano vittime, ma il giorno dopo, 26 marzo, gli operai al lavoro in quel punto per ripristinare il guard rail vengono a loro volta investiti da un altro camion che si ribalta. Il bilancio è agghiacciante: 2 morti e 9 feriti. E nei giorni successivi la maledizione prosegue, con un altro camion ribaltato il 28 marzo (tra Varazze e Arenzano) che paralizza ancora una volta l’autostrada. Un concatenarsi di eventi che rende la situazione della A10 un caso nazionale, e porterà nei mesi successivi all’installazione del tutor.

incidente mortale camionista borghetto

Il 30 marzo, infine, a tenere banco è un altro incidente mortale, quello di Silvio Merlino: l’uomo ha un malore mentre guida il suo camion sull’Aurelia a Borghetto Santo Spirito e finisce per schiantarsi contro un palo della luce.

Il viaggio di IVG.it nelle notizie del 2017 attraverso gli articoli più letti per oggi si conclude qui: appuntamento a domani con le news di aprile, maggio e giugno.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.