IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Le coste savonesi sferzate dalla mareggiata, ma a Loano c’è chi prova a fare il bagno fotogallery

Due coraggiosi (ed imprudenti) si sono avventurati sul bagnasciuga: uno di loro si è anche tuffato in acqua nonostante il mare grosso

Loano. Cielo plumbeo, vento sferzante, freddo paralizzante e una mareggiata in piena regola non sono bastati a fermare gli impavidi che, questo pomeriggio, hanno tentato di fare il bagno in mare al largo di Loano.

Le coste savonesi sferzate dalla mareggiata, ma a Loano c'è chi prova a fare il bagno

Il curioso (e per diversi motivi raggelante) episodio è avvenuto nel primo pomeriggio di oggi nella zona dei Bagni Lampara. Come si può vedere nel video, due coraggiosi si sono avventurati sulla battigia della zona di ponente. Non soddisfatto, uno di loro si è anche tuffato in acqua in costume da bagno nonostante il mare grosso.

Un comportamento coraggioso, ma anche assolutamente imprudente considerando le condizioni meteo-marine assolutamente proibitive. L’intero litorale savonese, infatti, è interessato da una violentissima mareggiata alimentata dal forte vento che sta sferzando da ore il nostro territorio. Un passo falso e un tentativo di “cimento estremo” potrebbe trasformarsi in una tragedia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da briant88

    Impavidi , li definisce benevolmente il giornalista . Io userei un aggettivo diverso che verrebbe sicuramente censurato. Lo lascio immaginare , resta il fatto che tra di noi circolano un sacco di nullafecenti che se avessero il problema di incrociare il pranzo con la cena si comporterebbero in altro modo. In aggiunta va messo in conto il rischio di chi ha l’obbligo professionale di rischiare la sua vita per mettere in salvo quella di questi personaggi….superflui.