IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

In consiglio comunale l’audizione dei vertici di Finale Ambiente sulla “questione capannone”

Richiesta dalle minoranze: "Vogliamo trovare una soluzione al problema ma per i lavoratori”

Finale Ligure. “Vogliamo trovare una soluzione al problema non per i vertici politici dell’azienda, ma per i lavoratori di Finale Ambiente che tutti i giorni incontriamo per strada mentre puliscono la nostra città”. Così gli esponenti dei gruppi di minoranza di Finale Ligure (PerFinale, Movimento 5 Stelle e Gruppo Misto) spiegano la richiesta di convocare in audizione in consiglio comunale i vertici della Finale Ambiente. Sul tavolo la questione del nuovo capannone della società.

I dirigenti della società partecipata saranno ascoltati all’inizio dell’assemblea in programma per le 15.30 di domani: “Si tratta di una procedura straordinaria, mai adottata prima, e voluta dalla minoranza unita che ha imposto la convocazione con un ordine del giorno. Un’azione forte che vuole riportare l’attenzione su una vicenda per cui Finale Ambiente rischia la compromissione finanziaria. In parole semplici Finale Ambiente se condannata dal giudice a pagare un milione di euro senza una banca che la finanzi potrebbe aumentare le tariffe di parcheggi, porto, spazzatura e altro per evitare il fallimento. Un rischio reale che non si può affrontare eludendo il problema. Nessuna malattia grave guarisce per caso e proprio come una patologia seria dobbiamo affrontarlo”.

Secondo i membri delle minoranze, per risolvere la questione “il primo passo è delineare esattamente il problema senza minimizzazioni che servono solo ad alleviare le responsabilità politiche. Conoscere per scegliere la cura/soluzione più appropriata. La seconda fase ineludibile per una politica sana è la trasparenza delle azioni. La popolazione ed i lavoratori di Finale Ambiente devono sapere sempre cosa sta succedendo e perché. La terza fase è l’individuazione di una o più soluzioni e delle azioni di recupero se la soluzione adottata non da i risultati attesi. Per esempio cosa intende fare l’azienda se nessuna banca fosse disponibile a erogare il leasing”.

“Come minoranza siamo sinceramente interessati ad individuare una soluzione per risolvere il problema non per i vertici politici della partecipata ma in nome e per conto di tutti i lavoratori di Finale Ambiente che tutti i giorni incontriamo per strada mentre puliscono la nostra a città. Per i dipendenti che lavorano con qualsiasi consiglio di amministrazione e senza clamore vogliamo fortemente risolvere la vertenza capannone”.

L’audizione di Finale Ambiente potrà essere seguita “live” in consiglio oppure in streaming.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.