IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Calice, dal ministero dell’Ambiente quasi 600 mila euro per sistemare la frana di Carbuta

Oggi pomeriggio a Roma la firma dell'accordo, oltre 5 milioni di euro la cifra totale stanziata per vari interventi legati al rischio idrogeologico

Liguria. Il ministero dell’Ambiente finanzia con oltre 5 milioni di euro interventi di difesa del suolo dal rischio idrogeologico in Liguria. Di questi, 595 mila euro rientranti nell’atto integrativo all’accordo di programma tra Regione Liguria e dicastero del 2010, sul fronte della mitigazione del rischio idrogeologico, sono destinati al consolidamento del movimento franoso in località Carbuta, nel Comune di Calice Ligure.

L’accordo è stato siglato nel pomeriggio a Roma dal ministro all’Ambiente Gian Luca Galletti e dall’assessore ligure Giacomo Giampedrone. “Gli accordi di oggi – ha spiegato quest’ultimo – sono il segno della grande attenzione che la giunta ha nei confronti del territorio, in senso ampio, con particolare riferimento non solo ai grandi cantieri, ma ai fiumi, alle frane e in generale ai temi legati al dissesto e al recupero ambientale di zone gravemente inquinate e sono la dimostrazione del prezioso lavoro svolto di sollecitazione nei confronti del Ministero”.

“La Liguria – ha affermato il Ministro Galletti – è una regione tra le più esposte ai fenomeni di dissesto, come purtroppo abbiamo potuto constatare in questi anni. È il motivo per cui il Governo ritiene fondamentale continuare nel percorso che finora ha permesso, con la forte collaborazione delle istituzioni locali di aprire cantieri in nodi idrogeologici cruciali come il Bisagno e il Fereggiano: lo facciamo con questo protocollo e con l’integrazione all’accordo di programma del 2010, rendendo rapidamente disponibili risorse che possono evitare nel tempo costi umani e ambientali”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.