IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lettere al direttore

Auguri di Buon Natale a tutti gli Albenganesi

Il Natale si avvicina. È ormai alle porte e spero davvero che lo spirito natalizio possa riscaldare il cuore e infondere coraggio e fiducia nelle persone di ogni dove.

Io mi ritrovo qui a scrivere un messaggio, che non è solo un classico e banale augurio di buon Natale, ma un qualcosa di simile alla classica letterina, in cui i più piccoli e non, dall’alba dei tempi ad oggi, riversano i propri desideri, i propri sogni e le proprie speranze.

E i miei sono rivolti alla mia Città.

Albenga ha bisogno di doni. Tanti doni.

Vorrei che Albenga diventasse una città più accogliente, pulita e ospitale, in modo che l’economia del Turismo crei più opportunità occupazionali per coloro che, purtroppo, non hanno un lavoro.

Vorrei che il nostro ospedale Santa Maria di Misericordia tornasse ad avere quei reparti e quelle divisioni che, negli anni, sono stati soppressi e hanno depotenziato il servizio all’utenza.

Vorrei che fosse riservata maggiore attenzione anche ai servizi sociali, e in particolare ai servizi rivolti ai minori (e tra tutti, chiederei in particolare il ripristino del campo solare comunale, una manna dal cielo e un aiuto concreto per tante famiglie del nostro Comprensorio).

Vorrei che le spiagge, e più in generale la zona mare, fossero maggiormente valorizzate: non basta un depuratore, peraltro mal progettato e mal collocato, per rendere più appetibile il nostro litorale.

Penso poi a tutti coloro che sono stati colpiti, quest’anno, dalla scure della Tari in un accertamento massivo senza precedenti e vorrei che le nostre partite Iva potessero essere esentate da questo salasso, che è andato a colpire l’economia già difficile delle nostre imprese.

A marzo prossimo, poi, finalmente voteremo. E vorrei che la gente capisse che il centrodestra ha idee davvero innovative per muovere le imprese, per andare incontro agli anziani, alle famiglie neoformate e ai giovani e meno giovani che non lavorano. Se questo mio desiderio sarà esaudito, vorrà dire che porteremo al Governo parlamentari capaci di farci stare meglio, perché nessuno può smentirmi quando affermo che con Silvio Berlusconi al Governo pagavamo meno tasse e potevamo beneficiare di maggiori servizi.

Il Natale è la festa dell’unione e della fratellanza e metto da parte il guanto di sfida, formulando i migliori auguri anche alla nostra Amministrazione Comunale, nella speranza che riesca a sfruttare almeno questo ultimo anno per cominciare a lavorare davvero per il bene di Albenga.

Io, nel mio piccolo, resto a disposizione della gente, di chiunque mi fermi per strada, mi contatti al telefono o mi scriva per risolvere i problemi della vita che le sedi politiche e sociali possono attenuare.

Ora sì che posso concludere con il classico augurio di Buon Natale, che riservo a tutti gli Albenganesi, ai miei concittadini, con la speranza che Gesù bambino porti serenità e gioia a tutte le famiglie della nostra amata Città.

Eraldo Ciangherotti
Consigliere comunale
Capogruppo (FI) di Albenga

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.