IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Apre al pubblico il Museo del Tesoro della Cattedrale di Savona

L’antica struttura della Massaria, oggi rimessa a punto, era visitabile solo su richiesta

A Savona un “tesoro” prezioso tutto da riscoprire. Mercoledì 13 dicembre alle 16.30 in Duomo, con un breve discorso inaugurale del vescovo Calogero Marino, sarà ufficialmente aperto al pubblico il museo del tesoro della Cattedrale di N.S. Assunta.

L’evento, intitolato “Il tesoro disvelato”, vedrà la proiezione di immagini inerenti il museo mentre gli allievi dell’Istituto diocesano di musica sacra suoneranno alcuni brani d’organo.

Come spiega l’articolo in anteprima su Il Letimbro di dicembre, la scelta del giorno della festa di santa Lucia, molto sentita dai savonesi, non è casuale: la Diocesi, attraverso l’azione dell’Ufficio beni culturali, intende infatti donare alla cittadinanza la possibilità di fruire di un ricco patrimonio di arte e di fede, rimasto chiuso ai più per troppi anni e restituito alla comunità in occasione delle festività natalizie. Nel museo sono infatti esposte preziose opere di oreficeria, dipinti, frammenti di affresco, paramenti liturgici, arredi lignei, sculture sacre.

Il tutto è collocato nei locali dell’antica Massaria della Cattedrale a cui si accede dal lato sinistro dell’abside, al termine degli scranni dello splendido coro ligneo. Allestito nell’ormai lontano 1982, ma rimasto aperto per poco tempo a causa di problemi logistici e di personale, per decenni il museo è stato accessibile ai soli studiosi e dietro richiesta formale. In questi ultimi anni, per migliorare le condizioni climatiche degli ambienti museali, sono state poste alcune apparecchiature in grado di assorbire l’umidità, inoltre recentemente si è creato un sistema di ricircolo d’aria, pulito gli infissi e gli ambienti, sostituito le vecchie tende, logore e sporche, con alcune nuove, ignifughe e oscuranti e infine si è revisionato l’impianto di illuminazione e quello anti-intrusione. Inoltre grazie alla nuova figura della restauratrice di Curia, Enrica Gasco, si è potuto riordinare e revisionare tutte le opere presenti in museo.

Sviluppo positivo anche per il personale: in occasione dei dieci anni dall’istituzione ufficiale dell’associazione “Amici del patrimonio ecclesiastico di Savona”, i volontari della Cappella Sistina, si sono resi disponibili a effettuare regolarmente le aperture del museo del Tesoro al pubblico. Così, in accordo anche con il rettore della Cattedrale, don Giovanni Margara, l’Ufficio beni culturali ha potuto finalmente consentire la regolare apertura del museo una volta alla settimana, la domenica pomeriggio, alle 16 e alle 16.30, per piccoli gruppi guidati dai volontari stessi e su appuntamento, facendo riferimento alla coordinatrice Cristina Gamberini (cristina.gamberini@diocesisavona.it; tel. 0198389636).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.