IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alassio: vittoria di cuore e grinta. Pallare, un punto per tornare a sperare risultati

Gialloneri che vincono in inferiorità numerica contro la Loanesi. Risultati importanti in zona salvezza.

Turno numero 14 del campionato di Promozione, girone A che ha perso sul nascere il big match fra Cairese ed Arenzano una sfida che è stata rimandata a causa dell’impraticabilità dello stadio “Brin” di Cairo Montenotte, imbiancato negli scorsi giorni dalla neve caduta nell’entroterra ligure. La gara sarà recuperata il 7 gennaio.

Ferme le capoliste in campo sono scese le altre con le inseguitrici più vicine alle due suddette, che sono andate tutte a bersaglio. Il Campomorone era chiamato ad uno scontro diretto contro il Bragno in quello che è diventato il campo principale della giornata. Partita con un solo gol, ma non certo noiosa.

Valligiani che hanno giocato un primo tempo migliore rispetto ai biancoverdi, con un Damonte scatenato in attacco, ma poco fortunato in un paio di occasioni. La rete che deciderà la gara, arriva al 25° con un gol tanto bello quanto, probabilmente, un po’ casuale di Galluccio che prova un tiro-cross, la palla prende una traettoria imprendibile per Binello e si infila sotto l’incrocio.

Nel secondo tempo il Bragno è chiamato ad una reazione, che arriva tardiva e trova pronta la retroguardia locale: Mao calcia sugli sviluppi di un corner, ma Damonte è provvidenziale e respinge sulla linea. Il Campomorone quindi conserva il minimo vantaggio e si porta a casa 3 punti d’oro.

Non sbaglia neanche l’Alassio contro la Loanesi. Dopo un primo tempo equilbrato la gara si accende nel secondo tempo quando, intorno al 60°, gli alassini restano in dieci per l’espulsione di Moraglio per fallo da ultimo uomo (o per interruzione di chiara occasione da rete, come si dice oggi). Vibranti le proteste della panchina, visto che le nuove norme non prevedono l’espulsione del portiere per questo tipo di falli.

Proteste che conducono anche mister Di Latte a vedere la ripresa dalla tribuna. Poco male per i gialloneri che giocano un grande secondo tempo e si prendono i tre punti con il gol del neo acquisto Preci al 68° e alla doppietta di Gerardi che consentono agli alassini di tenere il terzo posto insieme al Campomorone. Loanesi che deve dimenticare in fretta e ripartire.

Il Legino cade in casa contro la Voltrese che ringrazia Cardillo per la doppietta che consente ai gialloblù di andare sullo 0-2 al riposo. Nella ripresa la reazione dei savonesi è tardiva. Girgenti accorcia al 65°, poi la Voltrese alza le barricate e non si passa più. Per i genovesi una vittoria che vale un bel passo avanti in classifica in ottica salvezza con le due squadre ora divise da due soli punti.

Torna a fare punti anche il Pallare che pareggia con il Ceriale senza subire reti. Uno 0-0 che vale anche di più visto che gli ospiti restano in inferiorità numerica dal 58° per l’espulsione di Berta per doppia ammonizione. Occasione sprecata invece per il Ceriale che poteva fare un bel passo avanti in classifica. Cade la Praese ad Ospedaletti, ma i genovesi giocano una grande partita recuperando ben due reti di svantaggio e venendo sconfitti solo da un finale beffardo.

L’Ospedaletti infatti gioca un bel primo tempo e ipoteca virtualmente la gara con le reti ravvicinate di Calabrese e Sturaro fra il 30° ed il 32°. Nella ripresa la Praese tenta la rimonta che giunge anch’essa con due reti siglate a breve distanza l’una dall’altra. Ventura accorcia al 77° e Valente impatta tre minuti dopo. Quando il pareggio sembrava scritto, al 95° Lamberti piazza la zampata che fa esplodere di gioia i padroni di casa e condanna la Praese a restare al penultimo posto.

Brutta sconfitta per il Sant’Olcese, la seconda consecutiva dopo il ko interno di settimana scorsa. A Taggia i giallorossi travolgono l’11 grigioblù con 5 reti. Gara che i taggiaschi sono bravi ad indirizzare già nel primo tempo con la doppietta di Rovella. Nella ripresa poi il terzo gol giunge al 50° con Cuneo. La reazione genovese arriva, anche se tardi, con Stradi che accorcia al 72° e Zangla che dieci minuti dopo fa 3-2. Il Sant’Olcese ci crede, si espone e subisce il terzo gol di Rovella e poi il secondo di Cuneo che calano il sipario sull’incontro.

Infine il Borzoli si aggiudica lo scontro diretto contro la Campese grazie alla doppietta di Mendez che apre e chiude le danze. In mezzo c’è spazio per la rete di Sciutto che contribuisce alla vittoria per 0-3 dei biancogialloblù. Con questi tre punti il Borzoli guadagna una posizione, staccando proprio i campesi e la Praese dal penultimo posto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.