IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alassio, tassa di soggiorno. Il sindaco Canepa tira dritto: “Opportunità per il nostro turismo”

Il primo cittadino spiega i motivi dell'introduzione dell'imposta: attesa bagarre in Consiglio comunale

Alassio. In vista del Consiglio comunale di domani, giovedì 28 dicembre, il sindaco Enzo Canepa risponde alla minoranza e alle polemiche sollevate nella città del Muretto per l’introduzione della tassa di soggiorno, il punto caldo del parlamentino alassino.

consiglio comunale alassio

Nessun dietrofront da parte del primo cittadino, che tira dritto sulla nuova imposta e spiega i motivi: “Sarà un vantaggio per gli albergatori, il turismo e la nostra comunità” afferma.

“C’ stato un accordo sottoscritto a dicembre tra i comuni e le categorie economiche del turismo e dei servizi: c’è un documento unico, finalmente le realtà costiere hanno espresso una sola volontà e Alassio no può rimanere fuori” aggiunge il sindaca Canepa.

“Le risorse della tassa di soggiorno saranno destinate al nostro territorio, il 60% per la promozione turistica, il 40% sull’arredo urbano per rendere sempre più attrattiva la nostra cittadina. Saranno risorse amministrate assieme ai rappresentanti del turismo: una opportunità per Alassio per il suo sviluppo economico”.

Se il Consiglio comunale darà via libera la tassa sarà applicata nei mesi di luglio e agosto 2018, per entrare pienamente operativa dal 2019: “La tassa avrà ritorni positivi per gli stessi turisti e visitatori, infatti si potranno mettere in campo pacchetti completi che permettano anche, d’intesa con le categorie, sconti nei negozi, per i parcheggi con l’idea di realizzare una nuova card per il turista da utilizzare durante il soggiorno ad Alassio, con agevolazioni e servizi” conclude il sindaco Canepa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.