IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alassio, l’associazione Albergatori: “Restiamo contrari alla tassa di soggiorno”

“L'approvazione è stata una scelta politica e noi non possiamo che esprimere amarezza per la vicenda”

Alassio. Non si placano le polemiche scaturite in seguito all’approvazione della tassa di soggiorno, avvenuta ieri mattina, in consiglio comunale. Dopo i botta e risposta di stampo politico, oggi sulla questione è intervenuta nuovamente la categoria maggiormente interessata dalla nuova imposta, ovvero l’associazione Albergatori alassina che, da sempre contraria all’applicazione della nuova tassa, ha confermato ancora una volta la sua ferma posizione.

“L’Associazione albergatori di Alassio, – si legge in una nota diramata dagli albergatori, – comunica di aver sempre mantenuto una distanza netta in merito all’imposta di soggiorno. Nonostante la nostra marcata disapprovazione, si prende però atto che, politicamente, il Comune di Alassio ha voluto dare priorità all’imposta ed al relativo incasso pur in assenza di alcuna concreta azione innovativa o idea o progettualità in reazione alla pianificazione turistica e alla promozione del territorio”.

“Non si vuole certo negare che nei luoghi turistici questa tassa sia già esistente ma la questione è più complessa. Il territorio dove siamo chiamati ad esercitare ‘impresa turistica’ è soggetto a flussi assai intensi nei pochi fine settimana estivi e questo non permette un’adeguata remunerazione degli investimenti effettuati. Inoltre la pressione fiscale locale sugli alberghi è già ai massimi rispetto a qualunque Paese dell’Unione: la spazzatura si paga tutto l’anno nonostante le strutture siano per lo più aperte solo in estate visto il basso flusso invernale, imu alberghi maggiorata della quota comunale e addizionale Irpef comunale sono solo alcuni esempi”.

“In questo contesto, tralasciando la già fortissima pressione fiscale a livello nazionale, si aggiunge l’ennesimo balzello per sottrarre risorse ai turisti e in aggiunta senza alcuna azione positiva in cantiere. Prima ancora che contrarietà, si esprime amarezza in relazione alla vicenda sulla quale, in definitiva, resta la nostra assoluta contrarietà”, hanno concluso dall’associazione Albergatori alassina.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.