IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Addio al carbone per Tirreno Power, arriva la firma del ministro Galletti

Dall'Autorizzazione Integrata Ambientale è stata eliminata la parte che autorizza la produzione a carbone

Vado Ligure. L’addio al carbone da parte della centrale Tirreno Power di Vado Ligure è ormai un fattola tempo. Oggi, però, è arrivata la parola “fine” anche dal punto di vista formale: il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti ha firmato il decreto che riesamina l’Aia (Autorizzazione Integrata Ambientale) cancellando la parte che autorizza la produzione a carbone.

“Questo atto sancisce un nuovo corso per lo stabilimento – ha commentato il ministro – ed è un passo in linea con gli obiettivi a livello nazionale che prevedono l’uscita dal carbone nel 2025”.

In realtà, come detto, si tratta solo di una conferma burocratica a uno stop in atto ormai da anni: i gruppi a carbone sono fermi da quando, nel marzo 2014, l’allora procuratore Francantonio Granero ne ordinò il sequestro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Rinaldo Sorgenti

    Davvero una brutta storia che rimarrà sulla coscienza di molti, dove la demagogia e le disinformazione speculativa hanno portato a questa conclusione, penosa per un Paese che vorrebbe essere avanzato.