IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Accordo per la piattaforma Maersk, Stella (Cgil): “Una delle chiavi di volta per l’economia del territorio” video

Previste circa 300 nuove assunzioni all'inizio del 2019 e 400 a regime

Vado Ligure. “Una delle chiavi di volta del territorio per lavoratori diretti, infrastrutture, viabilità e servizi”. Così il segretario provinciale della Cgil, Giulia Stella, commenta l’accordo di programma tra Regione Liguria, Autorità di sistema portuale Mar Ligure Occidentale, Provincia di Savona, Comune di Vado Ligure e Autostrada dei Fiori per la realizzazione della piattaforma multifunzionale Maersk di Vado Ligure sottoscritto questa mattina in Regione.

piattaforma vado

Tra gli impegni sottoscritti nell’Accordo, la realizzazione del casello di Bossarino e l’adeguamento per la messa in sicurezza della strada a scorrimento veloce Vado-Quiliano-Savona con un investimento di circa 40 milioni da parte di Autostrada dei Fiori e 74 milioni di euro di investimenti dell’Autorità di sistema portuale per interventi viabilistici (collegamento in sovrappasso della piattaforma con aree retro portuali e nuova viabilità, acquisizione immobili Gheia), mitigazione ambientale (condotte ricircolo acque, spostamento oleodotti dall’alveo del torrente Segno, messa in sicurezza del torrente stesso e del rio sant’Elena)

“L’accordo di oggi – dice Giulia Stella – riguarda la realizzazione delle infrastrutture che garantiranno alla piattaforma l’accesso alla rete autostradale ed il potenziamento di quella ferroviaria, in modo da garantire un corretto e robusto sostegno a tutta la viabilità in uscita ed in entrata”.

“Con questo altro tassello prosegue il progetto Maersk, che ha visto anche i sindacati protagonisti di un accordo con l’azienda Apm riguardante la collocazione dei lavoratori. All’inizio del 2019 le assunzioni saranno circa 300 mentre a regime saranno circa 400. Saranno dipendenti diretti della piattaforma. Considerando il numero di lavoratori diretti che saranno impiegati, la realizzazione delle infrastrutture, della viabilità e dei servizi, appare chiaro come la realizzazione della piattaforma sia una delle chiavi di volta per il futuro di questo territorio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.