IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Varazze, progetto da 180 mila euro per sostituire le palme e le piante del lungomare

Il progetto curato dall'agronomo Matteo Littardi permetterà di mitigare l'effetto del punteruolo rosso

Varazze. Nella seduta dello scorso 19 ottobre la Giunta di Varazze ha approvato il progetto di riqualificazione vegetazionale della passeggiata a mare di ponente.

Il progetto, curato dall’agronomo Matteo Littardi, ha un valore complessivo di 180.000 euro e prevede la sostituzione delle palme della passeggiata che, negli ultimi anni, sono state abbattute a causa del Fusarium o, più recentemente, a causa dell’aggressione da punteruolo rosso.

“Il percorso sul quale l’Amministrazione sta lavorando da diverso tempo, prevedendo in tempi non sospetti già l’eventuale ripiantumazione dovuta anche all’infestazione da punteruolo rosso, ha fatto si che si sia potuto approvare in tempi brevi un progetto di riqualificazione vegetazionale importante e quanto mai tempestivo – commenta l’Assessore ai giardini pubblici Luigi Pierfederici -. Questo progetto permetterà di mitigare l’effetto che il punteruolo rosso sta provocando nella passeggiata a mare ovvero uno degli elementi caratterizzanti della nostra città.”

“La soluzione progettuale approvata, condivisa a pieno da tutta la Amministrazione, converge fondamentalmente in due linnee progettuali significative. Le aiuole lato mare verranno piantumate con palme tipo washingtonia robusta, specie che ad oggi risulta attaccata in modo molto limitato dal punteruolo rosso, formando così un filare omogeneo mentre le aiuole lato Aurelia, invece, verranno piantumante con differenti specie arboree ornamentali intervallate sempre da alcune washingtonia robusta. Questa alternanza di più specie arboree favorisce la protezione da agenti patogeni esterni garantendo una biodiversità in grado di limitare parecchio la diffusione indiscriminata di malattie” spiegano dal Comune.

“Il progetto, oltre alla fornitura e posa in opera delle nuove specie arboree, prevede anche il taglio delle piante malate o colpite da punteruolo rosso e la attuazione di un progetto di manutenzione e monitoraggio costante sulle stesse piante. Si prevede che già entro l’anno in corso si possano realizzare i primi interventi di ripiantumazione, infatti il progetto è pronto per andare all’appalto” conclude l’assessore Pierfederici”.

“La scelta di ripiantumare anche con specie palmifere, sebbene più resistenti biologicamente al punteruolo rosso ma non indenni, rispecchia la volontà della Amministrazione di non voler rinunciare totalmente al brand che ha sempre caratterizzato la riviera Ligure detta appunto ‘Riviera delle Palme’ – commenta il sindaco di Varazze Alessandro Bozzano –. L’Amministrazione non poteva rimanere ferma davanti ad un problema di così grave entità per la nostra Città specie per l’immagine che si vuole dare non solo ai turisti ma anche ai nostri cittadini che vivono la passeggiata tutto l’anno”.

“Non prevedere e finalizzare interventi di questo tipo vorrebbe dire rinunciare a una delle attrattive più importanti e belle che la nostra Città possa offrire; il lungomare di Varazze è per noi tutti un simbolo importante che va preservato e mantenuto ai massimi livelli” conclude il sindaco.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.