IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Varazze, Cerruti: “Proroghe su discarica e parcheggi? Ennesima promessa non mantenuta dal sindaco”

Il capogruppo di Amovarazze accusa Bozzano: "E' l'ennesima prova di pressapochismo amministrativo"

Varazze. “Le proroghe contrattuali ai gestori della discarica comunale e dei parcheggi pubblici? Ecco l’ennesima prova di pressappochismo amministrativo della giunta Bozzano”. L’attacco arriva da Gianantonio Cerruti, capogruppo di Amovarazze.

“Con la delibera numero 205 del 19 ottobre 2017 – spiega l’ex candidato sindaco – la giunta comunale di Varazze ha sospeso la gara per l’individuazione di un nuovo gestore della discarica comunale. Pertanto viene prorogato l’incarico per la gestione della discarica comunale della Ramognina alla ditta Lavajet Global Service srl, società riconducibile al gestore storico. Contrariamente dunque, a quanto più volte solennemente promesso dalla giunta Bozzano, pur essendo da tempo a conoscenza delle scadenze stabilite contrattualmente, la città si ritrova di fronte all’ennesima proroga urgente su servizi pubblici importantissimi”.

Cerruti ricorda ad esempio “quella del 31 ottobre scorso della precedente proroga sulla gestione dei parcheggi comunali, sempre alla stessa società emiliana Bo.Fi.: qui siamo addirittura alla proroga di una proroga contrattuale – tuona il consigliere di opposizione – senza ben giustificate motivazioni e a canone decisamente inferiore a quanto solitamente pagato al comune”.

“Per la discarica comunale – prosegue Cerruti – la motivazione del prolungamento del servizio di gestione della Ramognina nasce invece da una controversia legale tra Comune di Varazze e Lavajet Global Service, che pare essersi ‘aggravata’ negli ultimi giorni, a seguito di una nota del gestore pervenuta lo scorso 12 ottobre presso gli uffici comunali. Comune e Lavajet Global Service starebbero litigando, ovviamente a pochi giorni dalla scadenza di una affidamento ventennale, su quando davvero finirebbe l’affidamento di gestione. Sarà forse una lite costruita affinché nulla cambi e si continui con l’attuale gestore chissà per quanto tempo ancora? Ci auguriamo fermamente non sia così nell’interesse della città e dei varazzini”.

“Ecco dunque l’ennesima prova di pressapochismo amministrativo – accusa il capogruppo di Amovarazze – su una vicenda che doveva e poteva essere valutata in tutti i suoi aspetti e con largo anticipo se vi fosse stata una volontà reale di chiudere la discarica nei tempi contrattuali (novembre 2017). Ci troviamo invece di fronte all’ennesima promessa non mantenuta dal sindaco che continua, con le sue delibere, a favorire il gestore della discarica mentre racconta balle ai cittadini riguardo la sua prossima chiusura. In particolare ai residenti della frazione di casanova, che continuano a subire giornalmente decine di camion provenienti da tutta la liguria in cambio di continui disagi ed inquinamento”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.