IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Trasporto pubblico, bando della Provincia. La richiesta dei sindacati: “Affidamento in house a Tpl Linea”

La gara prevede 20 mln di euro di investimenti, i comuni non possono metterci risorse: sindaci a confronto

Provincia. Un affidamento in house a Tpl Linea per la gara del trasporto pubblico locale della Provincia di Savona, che prevede un investimento di 20 mln di euro sul fronte del rinnovo del servizio, del materiale rotabile e delle linee. E’ la richiesta arrivata questa mattina dalle organizzazioni sindacali nell’incontro che si è svolto in Sala Rossa a Savona, alla presenza dei sindaci del territorio.

La richiesta delle organizzazioni sindacali, tuttavia, sarebbe poco percorribile, in quanto implica un forte gettito di risorse da parte dei Comuni soci, soldi che le amministrazioni comunali oggi non hanno più, rendendo complicata una partecipazione di Tpl Linea al bando di gara. Così potrebbe aprirsi la strada della privatizzazione del servizio di trasporto pubblico locale, con l’arrivo di un soggetto privato (che dovrebbe applicare la clausola sociale per il riassorbimento dei lavoratori della società partecipata Tpl Linea).

“Chiediamo come organizzazioni sindacali l’affidamento in house per salvare Tpl Linea e dare garanzie ai lavoratori e all’utenza – afferma Ernesto Schivo della Cgil savonese -. D’altronde questa è una strada seguita a Genova così come in altre città metropolitane e province italiane. Pensiamo che in questo modo gli utili possano essere reinvestiti per migliorare il servizio e non per far fare profitto ad un soggetto privato”.

La gara d’appalto bandita da Palazzo Nervi ha scadenza per il prossimo 31 dicembre: “Il bando è avviato – taglia corto il presidente della Provincia Monica Giuliano -. C’è massima disponibilità a valutare la richiesta dei sindacati e stiamo facendo una prima valutazione con i sindaci. Tuttavia, il bando segue la normativa regionale e nazionale sul trasporto pubblico, con l’obiettivo di fornire garanzie per i lavoratori e per il servizio, rispettando il piano di investimenti previsto e nel quadro di una sostenibilità complessiva per gli enti territoriali” conclude il numero uno di Palazzo Nervi.

Capofila nella trattativa con i sindacati il Comune di Savona: “La gara è molto impegnativa – afferma l’assessore Silvano Montaldo -. Per Tpl ci sono difficoltà nel sostenere investimenti strutturali e quindi stiamo aprendo una discussione e un confronto con i sindaci del territorio: l’affidamento in house impone un impegno sostanzioso per le amministrazioni comunali”.

“Ad esempio il Comune di Savona, ad oggi, non può sostenere un onere così corposo dal punto di vista finanziario” conclude Montaldo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.