IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sversamento nel Pora, Simonetti attacca: “Con le piogge inquinamento sarà irreversibile”

I risultati degli accertamenti dell'Arpal hanno accertato che si tratta di uno scarto della macinazione delle olive

Finale Ligure. “Sono trascorsi 10 giorni da quando un ampio sversamento illecito di rifiuti nel fiume Pora ha generato una puzza persistente in tutto il rione di Finalborgo. Il danno per l’immagine turistica del nostro paese è palese: Finalborgo – uno dei borghi più belli d’Italia avvolto in una nube maleodorante con il fiume ridotto ad una discarica a cielo aperto”. A dirlo è Simona Simonetti della lista civica PerFinale che se la prende con la gestione dell’emergenza da parte del Comune. Tra l’altro nel frattempo sono arrivati i risultati delle analisi effettuate da Arpal sulla sostanza: si tratta di uno scarto del processo di macinazione delle olive, che, essendo altamente inquinante, andrebbe smaltito come rifiuto speciale.

sversamento pora

“La pioggia prevista nei prossimi giorni a partire da domenica consoliderà il danno ambientale del fiume Pora rendendolo irreversibile. Finora infatti si sarebbe potuto facilemente rimuovere una decina di quintali di materiale melmoso sversati abusivamente nel greto del fiume in secca. Dopo le piogge – previste da domenica a giovedi – i rifiuti saranno sparsi su una superfice molto più ampia spargendo i rifiuti lungo il greto del fiume fino al mare. La bonifica sarà molto meno efficace e l’inquinamento irreversibile” accusa Simonetti.

“Una volta i comuni, in caso di emergenza ambientale come nel caso del fiume Pora, bonificavano in urgenza il sito dopo gli accertamenti per stabilire il tipo di rifiuto e poi quando veniva individuato il colpevole si rifacevano sullo stesso chiedendo i danni. In questo vicenda al contrario l’attenzione all’ambiente ed al territorio è stata nulla: vicino al borgo più bello d’Italia sono stati lasciati a marcire 10 quintali di rifiuti sotto i nasi stupefatti di tantissimi turisti e finalesi; da domani, spinti dalle piogge, gli stessi rifiuti si spargeranno irrimediabilmente lungo il fiume e in mare” prosegue l’esponente di PerFinale.

“Risultato: mentre il Sindaco passa il tempo a fotografarsi e postare su facebook le sue foto a Finalborgo, i rifiuti sversati illegalmente nel fiume Pora e non rimossi dall’Amministrazione, hanno assestato un duro colpo alla qualità del nostro turismo ed al nostro ambiente” conclude Simonetti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.