IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Nuovo supermercato a Borghetto? Il sindaco smentisce: “Finora nessuna proposta concreta”

"Attualmente non ci risulta che ci siano imprenditori interessati ad aprire un nuovo supermercato

Borghetto Santo Spirito. “Un nuovo supermercato? Finora non ci è arrivata alcuna proposta”. Così il sindaco di Borghetto, Giancarlo Canepa, ha risposto all’interpellanza presentata nel corso del consiglio comunale tenutosi ieri sera dai consiglieri di minoranza di “In Cammino” e “Liberiamo Borghetto” a proposito del possibile arrivo di un nuovo centro di grande distribuzione sul territorio della cittadina rivierasca.

Ad esporre il testo dell’interpellanza è stato il capogruppo di “In Cammino” Giancarlo Maritano: “Secondo alcune voci insistenti alcuni imprenditori vorrebbero acquistare le aree a monte di corso Leonardo Da Vinci e qui posizionare un nuovo supermercato. Le aree, tuttavia, hanno una destinazione urbanistica diversa da quella commerciale. Vista la grave cristi che da tempo sta interessando il settore del commercio al dettaglio (e testimoniata dalla chiusura di numerosi esercizi e dalle difficoltà in cui versano quelli ancora aperti), vorremmo sapere se effettivamente esiste l’interessamento di questo presunto gruppo di imprenditori, quale sarebbe l’orientamento dell’amministrazione in merito al cambio di destinazione urbanistica delle aree e all’insediamento di nuovi centri commerciali o supermercati che potrebbero eventualmente danneggiare i piccoli negozi della nostra città”.

A rispondere è stato il sindaco Canepa, che ha precisato che “il regolamento del consiglio comunale stabilisce che le interpellanze non esistono più, sostituite dalle interrogazioni. Stupisce che Pier Paolo Villa e Maria Grazia Oliva, che pure facevano parte del consiglio durante il mandato di Gianni Gandolfo, se ne siano dimenticati visto che loro stessi hanno votato questa modifica. Detto questo, risponderemo ugualmente all’interrogazione”.

“Attualmente non ci risulta che ci siano imprenditori interessati ad aprire un nuovo supermercato. Non c’è alcuna richiesta protocollata in Comune e non abbiamo ricevuto nemmeno proposte informali. Ma ovviamente si tratta di voci che sono arrivate anche a me. Attualmente queste aree sono classificate come ‘aree di servizi’ e ‘aree agricole’ quindi eventuali interventi comporterebbero varianti al piano regolatore. Che verrebbero discusse in consiglio comunale e poi in Regione. Perciò anche se ci fosse volontà politica, l’esito sarebbe tutt’altro che scontato. E’ difficile dare una risposta, dunque. L’opportunità politica di accettare queste proposte deve essere valutata in base alla situazione e ai progetti. Dire sì o no aprioristicamente non è serio. Nel caso si presentasse l’opportunità, valuteremo qualsiasi proposta con minoranze e categorie”.

Maritano ha ricordato che “la Regione aveva individuato a Borghetto aree che potessero essere idonee ad ospitare insediamenti commerciali. Certo, il piano regolatore è scaduto e non abbiamo ancora adottato il Puc, ma esiste lo sportello unico per le attività produttive e quello permetterebbe di superare queste difficoltà. Per questo abbiamo chiesto quali fossero i vostri orientamenti. Al di là delle proposte concrete o meno, come amministrazione dovete avere un orientamento. O ce lo possiamo fare insieme”.

Il consigliere Alessandro Sevega ha confermato come l’amministrazione sia “disposta a parlarne con i gruppi di minoranza” ma nonostante le rassicurazioni Maritano ha giudicato la risposta “interlocutoria. Quando ci sarà qualcosa di concreto valuteremo il da farsi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.