IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Serie B2: il derby è dell’Iglina Albisola, battuta e sorpassata la Normac AVB risultati fotogallery

Grande gioia per le gialloblù che mantengono l'imbattibilità casalinga e salgono in quinta posizione

Albisola Superiore. L’Iglina Albisola vince il derby ligure contro la Normac AVB Genova. In questa frase si racchiude il concetto principale del weekend pallavolistico di Serie B2 femminile.

Le gialloblù strappano i 3 punti contro una agguerritissima formazione che trova in Bilamour (autrice di 30 punti) un’attaccante di altra categoria. Per fronteggiare e superare Bilamour e compagne c’è voluta una prestazione maiuscola di tutta la squadra di Albisola, che ha risposto colpo su colpo anche quando, dopo il primo parziale, le cose non si erano messe nel verso migliore.

Mister Zanoni si presenta con le sorelle Montedoro nella diagonale palleggio-opposto, Travaglio e Lavagna schiacciatrici e la coppia Bisio-Veneriano al centro, libero Conterno. Durante la gara ottimo ingresso di Alessia Ujka, che rileva Giulia Lavagna e sfodera una prestazione brillante nel risollevando Albisola in un momento di difficoltà collettiva. A partita in corso preziose anche le entrate in campo di capitan Damonte e Caviglia.

La squadra gialloblù parte contratta, la pressione del derby si fa sentire e il primo set Veneriano e compagne sembrano la copia sbiadita della formazione che, fino ad ora, resta imbattuta al PalaBesio. Il 21 a 25 finale rende l’idea di come la Normac AVB abbia chiuso il set con relativa facilità di fronte ad un’Iglina sottotono.

Lo schiaffo del primo set risveglia bruscamente le padrone di casa che, nel secondo e nel terzo parziale, ribaltano la gara con i punteggi di 25-17 e 25-20, dando l’idea di avere in mano il match nonostante i tentativi delle genovesi di opporsi agli attacchi del team albisolese.

Il quarto set sembra essere la copia dei due precedenti con le due fomazioni appaiate per i primi dieci punti, poi l’allungo di Albisola che porta la gara sul 16 a 13 prima e sul 21 a 18. Quando il set sembra prendere la strada di casa l’ultimo sussulto della Normac AVB lo riporta sul punto a punto e, sul filo del rasoio, è l’Iglina a spuntarla per 25 a 23.

L’ultimo pallone fa esplodere il PalaBesio: sugli spalti e in campo la gioia e la soddisfazione sono quadruple, per aver vinto il derby, per aver superato in classifica proprio la stessa Normac AVB, per aver mantenuto l’imbattibilità casalinga e per aver superato una formazione che sicuramente resterà nei quartieri alti della classifica fino alla fine e alla quale va dato atto di non aver mai mollato di un centimetro durante tutto l’arco dei quattro set.

A fine gara la soddisfazione in casa Albisola è tanta. Una gioia che non potrà durare a lungo perché, passata la notte, all’orizzonte c’è una nuova gara da preparare e il prossimo avversario è di quelli che fanno paura. Sabato 2 dicembre si va a Romagnano Sesia, ospiti della prima della classe. Una gara che conclude un ciclo di ferro per le albisolesi che, una dopo l’altra, hanno incontrato nelle prime otto giornate (la prossima sarà l’ottava) tutte le squadre che occupano la parte alta della classifica.

Non ci è dato sapere come finirà la prossima gara, sappiamo per certo che, come in ogni partita di questa stagione, l’Iglina si presenterà in campo per cercare di fare la partita, di fare risultato e di rimanere, sempre di più, agganciata al treno delle migliori. Attualmente le gialloblù sono quinte in classifica con un bottino di 14 punti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.