IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Le associazioni di IVG.it - Polisportiva del Finale A.S.D.

Informazione Pubblicitaria

Scherma: dodici giovani della Leon Pancaldo al Grand Prix Kinder+Sport foto

Spicca la dodicesima posizione di Beatrice Cavaleri Marson

Finale Ligure. Inizio col botto per il Grand Prix Kinder+Sport di spada maschile e femminile. Sono infatti 1.208 gli atleti che hanno invaso Ravenna per affrontare la prima prova del circuito nazionale Under 14.

Il Pala De André ravennate, già teatro di numerose altre prove nei vari anni, ha accolto il numero più alto di spadisti mai registrato in una gara Under 14 di scherma in Italia.

Rispetto allo scorso anno emerge un incremento positivo dell’1% che, confrontato con quello di due anni fa sale sino al 5%, a testimoniare lo stato di salute della scherma italiana e l’appeal che essa in questo momento vive nei confronti soprattutto nei confronti dei più giovani.

La tappa di Ravenna segna l’esordio nazionale del circuito Under 14 e del Grand Prix Kinder+Sport che, quest’anno, è collegato ad un’iniziativa che vedrà la Federazione Italiana Scherma ed il progetto Kinder+Sport di Ferrero unirsi per premiare in maniera speciale ed unica i vincitori.

Gli atleti della Polisportiva del Finale sezione Scherma Leon Pancaldo hanno ottenuto buoni piazzamenti. La migliore è stata, nella categoria Ragazze, Beatrice Cavaleri Marson, che si è classificata dodicesima assoluta.

Hanno partecipato nelle altre categorie Samuele Denicolai tra gli Allievi, Bia Tacchinardi tra le Giovanissime e Gabriele Destefanis tra i Ragazzi, ottenendo ottimi piazzamenti.

L’emozione ha frenato gli altri atleti finalesi, che erano al debutto assoluto nelle gare nazionali nelle rispettive categorie: Letizia Bragato ed Arianna Sirello tra le Bambine, Dorian Deferro tra i Giovanissimi, Giorgio Marcovecchio, Sergio Tavella, Edoardo Marchi, Tommaso Moraldo e Sebastiano Orioli tra i Maschietti. Tutti gli atleti si sono piazzati circa a metà classifica, in un evento in cui l’afflusso di partecipanti ad ogni categoria è stato elevatissimo.

Il maestro Sergio Nasoni e la Polisportiva del Finale si sono detti molto orgogliosi dei loro atleti, per il comportamento che hanno avuto sia sulle pedane che al di fuori. Le altre due prove del circuito nazionale Under 14 si terranno a Caserta il 17 e 18 marzo e a Riccione dal 16 al 22 maggio.

Nelle foto sotto: il combattimento tra Letizia Bragato e Arianna Sirello; Tommaso Moraldo in azione; Arianna Sirello; Letizia Bragato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.