IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lettere al direttore

Roberto Nicolick racconta “L’omicidio del commissario Amilcare Salemi”

Il 16 novembre del 1946, presso il Ristorante Genova in Piazza del Popolo venne assassinato con un solo e preciso colpo di pistola il Commissario Amilcare Salemi, dirigente della squadra politica della Questura di Savona.

Il Commissario stava finendo di cenare e conversava con la padrona del ristorante e sua figlia, quando qualcuno lo colpì alle spalle con la famigerata pistola con silenziatore. Un’arma che tante vittime farà a Savona nell’immediato dopoguerra, impugnata da partigiani comunisti.

Lo scopo dell’omicidio del Commissario Amilcare Salemi era quello di impedirgli di proseguire nelle indagini di tutti quegli omicidio che per due anni avevano insanguinato Savona, noti come gli omicidi della pistola con il silenziatore che terrorizzarono la città.

Particolarmente interessante è la relazione tecnica allegata redatta da un ufficiale dell’esercito che partendo dall’ogiva della pallottola trovata nel corpo del povero Salemi darà un volto tecnico all’arma usata con il silenziatore.

Roberto Nicolick

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.