IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Renzi a Savona e Carcare, Vaccarezza ironico: “La sua visita attestato di stima per i risultati del centrodestra”

Il capogruppo di Forza Italia in consiglio regionale dà a suo modo il “benvenuto” all'ex premier

Regione. Oggi il buon governo del centrodestra riceve l’attestato di stima di uno degli uomini di punta del Partito Democratico: il segretario nazionale Matteo Renzi”. Inizia così la ironica nota con cui il capogruppo di Forza Italia in consiglio regionale, Angelo Vaccarezza, dà a suo modo il “benvenuto” all’ex premier Matteo Renzi, che questo pomeriggio farà tappa a Savona e Carcare con il suo tour “Destinazione Italia”.

Raggiunta Savona in treno intorno alle 17.05 di oggi, Renzi si sposterà a Carcare per visitare il nuovo stabilimento Noberasco. Una visita che, secondo Vaccarezza, è motivo di “grande soddisfazione per tutti noi. A Mattia Noberasco, Ad dell’azienda, le mie più vere congratulazioni: e stato un grande esempio di lungimiranza e programmazione. Ha abbandonato la rossa Vado Ligure scegliendo però di restare in Liguria. Franco Bologna, sindaco di Carcare, è stato disponibile e ha lavorato in sinergia con i vertici aziendali per raggiungere il risultato che tutti noi abbiamo sotto gli occhi. L’ implicito riconoscimento del segretario del Pd non può essere che un apprezzamento al buon governo del centrodestra”.

“Per arrivare a Carcare uscendo dal casello di Altare il corteo di Matteo il Dem attraverserà la rotonda di Vispa. Lui non ne conosce la storia, noi si: è quella rotonda che il suo partito mentre era al governo della Regione ha definanziato, rischiando un’incompiuta infrastrutturale importantissima. L’ amministrazione Toti ha trovato le risorse e l’ha rifinanziata. Nulla che il territorio non meritasse, per noi”.

Renzi “non vedrà invece lo stabilimento della Toshiba. Breve storia per mandarlo via con l’ulteriore consapevolezza dell’incapacità dei suoi. Toshiba era interessata ad aprire una sede in Valle, c’erano gli spazi, c’era la volontà, c’erano investitori, ma soprattutto c’era la reale, concreta possibilità di dare respiro occupazionale, creare nuove posizioni, dare una nuova luce all’intera Valbormida. La psicodrammatica gestione del Pd ligure (nel tentativo di portare Toshiba a Genova, per massimizzare il risultato elettorale in spregio ai problemi della Valle, ha confuso l’azienda) ha fatto invece sfumare quello che dal punto di vista delle autorizzazioni era stato un vero e proprio capolavoro: amministrazione comunale Bologna, amministrazione provinciale Vaccarezza”.

“Se avesse avuto tempo il segretario avrebbe potuto visitare anche Loano o Alassio, Andora o Ceriale perle del Ponente ed esempi del buon governo del centrodestra, che gli avrebbero fatto capire nel modo più chiaro possibile perché, da qualche anno a questa parte, in questa terra, il Pd perde, sempre”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.